Ritratto barocco. Ritratti del ’600 e ’700 da raccolte private in mostra a Tivoli.

Opera di Van Dyck

Dal 3 luglio al 2 novembre 2008 nella splendida cornice di Villa d’Este a Tivoli, potrete visitare 37 opere raffiguranti papi, principi, cardinali e figure di spicco della società dell’epoca, provenienti da collezioni private, italiane ed estere. La mostra, che rimarrà aperta dal martedì alla domenica dalle 8,30 alle 18,45 (chiuso il lunedì), si inserisce in un ricco calendario di eventi estivi in
programma a Villa d’Este.

Tutti i venerdì e sabato dal 4 luglio al 13 settembre, in occasione delle aperture straordinarie notturne, spettacoli di acqua e luce nel meraviglioso giardino a terrazze e un fitto calendario di concerti. Sarà inoltre possibile visitare eccezionalmente la mostra dalle 20,30 alle 23,00.

L’esposizione, la prima d’arte antica ospitata a Villa d’Este, uno dei monumenti più visitati e prestigiosi d’Italia, capolavoro del giardino italiano e inserita nella lista UNESCO del patrimonio mondiale, è promossa dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Roma, Rieti e Viterbo ed organizzata dalla De Luca Editori d’Arte S.r.l., e presenta opere poco note, molte delle quali mai esposte al pubblico, selezionate dal curatore della mostra
Francesco Petrucci, tutte di qualità elevata, rappresentative dei massimi ritrattisti attivi soprattutto a Roma in età barocca.

Tra i capolavori esposti il ritratto di Isabella Farnese di Nicolas Régnier (Parigi, Galerie Pardo), che per la cura minuziosa del fastoso abbigliamento ricorda la preziosità delle opere di arte decorativa, il ritratto del cardinale Bernardino Spada del Guercino recentemente ritrovato (Roma, collezione Forti Bernini), un inedito ritratto di Giusto Sustermans raffigurante il cardinale Leopoldo de’ Medici, un ritratto di artista di Anton van Dyck del periodo genovese e un gentiluomo del raro ritrattista Luciano Borzone (collezione Aldega), il ritrovato ritratto del
cardinale Giulio Sacchetti di Simone Cantarini, alcuni ritratti del Baciccio e di Ferdinand Voet, lo splendido ritratto di bambini detto “allegoria della musica” di Sebastiano Ceccarini, qui identificato con esponenti della casa Muti Bussi (Pesaro, Galleria Altomani), tre ritratti di Pompeo Batoni mai esposti al pubblico, tra cui quello raffigurante Edward Augustus, Duca di York che si dimostra essere la prima posa, proveniente dalla casa reale di Hannover.

Conclude la mostra il capolavoro della ritrattistica di Anton Raphael Mengs, tra barocco e neoclassicismo emergente, una spettacolare posa di Clemente XIII troneggiante tra ori e damaschi, esposto nel 2005 alla mostra di Washington sulla ritrattistica papale e qui presentato in Italia per la prima volta (Spoleto, collezione privata).

Orario: dal martedì alla domenica, dalle 8,30 alle 18,45. Lunedì chiuso.
tutti i venerdì e sabato dal 4 luglio al 13 settembre dalle 20,30 alle 23,00.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Biglietto unico € 9: mostra + ingresso villa. Ridotto € 5,75
vernissage: 3 luglio 2008. ore 17.30

ufficio stampa: NOVELLA MIRRI
curatori: Francesco Petrucci
autori: Baciccio, Francesco Barbieri detto il Guercino, Pompeo Girolamo Batoni, Luciano Borzone, Simone Cantarini, Sebastiano Ceccarini, Anton Raphael Mengs, Nicolas Régnier, Giusto Sustermans, Anton Van Dyck, Ferdinand Voet
telefono evento: +39 0632652596

VILLA D’ESTE
Piazza Trento 1 (00019) Tivoli -Roma
info@villadestetivoli.info
http://www.villadestetivoli.info

Notizia tratta dal sito web: http://www.exibart.com

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>