Gymnasium: risultati la memorial Lesa

Gymnasium

Si è svolta domenica a Trieste la quinta edizione del Trofeo Carlo Lesa, dedicato all’allenatore dell’Unione Nuoto Friuli, tragicamente scomparso in un incidente stradale. Presente in vasca anche una folta rappresentanza della Gymnasium di Pordenone, con la squadra Assoluti al completo, per onorare un amico e collega, con cui si condividevano obiettivi e visioni. Questi i risultati ottenuti: 14 ori, 8 argenti, 7 bronzi.

Particolarmente brillanti sono state le performance di Anna Marcotti nei 100 (categoria Ragazze), che ha conquistato tre ori nei 50 delfino, nei 50 stile libero e nei 100 stile, libero e di Ettore Nanetti (categoria Ragazzi primo anno) 3 ori nei 50 delfino, 100 delfino e 100 stile libero. Ottime prestazioni anche per Daniel Zammattio (categoria Ragazzi) che ha vinto i 50 e i 100 rana e i 100 stile libero. Nella categoria Ragazzi si sono distinti anche Mattia Pujatti, oro nei 100 dorso e 200 misti, Filippo Furlan (primo anno) oro nei 100 dorso e 50 dorso e bronzo nei 100 delfino e Federico Pignaton, oro nei 50 dorso, argento nei 100 dorso e 200 misti. Medaglie importanti anche per Luca Corrà (Senior) oro nei 50 rana e argento nei 100 rana. Doppio argento per Enrico Cattai (Ragazzi) nei 200 e nei 100 rana. Due le medaglie per Gianluca De Caro (Cadetti), argento nei 50 dorso e bronzo nei 50 delfino. Si sono segnalate anche le sorelle Brusadin: Sophia (categoria Ragazze) bronzo nei 50 rana ed Eleonora (categoria Junior) argento nei 50 dorso. Argento anche per Sara Ciuffa (Junior) nei 50 rana; un bronzo per Elisa Zaninello (Junior) nei 100 dorso, un bronzo per Federica Avon (Junior) nei 100 delfino; un bronzo per Giorgia De Pellegrin nei 50 dorso. In programma anche una australiana delfino in onore alla specialità di Lesa, nella quale Stefano Mirabella ha conquistato la terza posizione, dopo 10 eliminatorie. I fondi raccolti con l’organizzazione del Torneo verranno donati al reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Udine..

Clelia Delponte 3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *