Museo Etnografico della Provincia di Belluno

Il museo è frutto di un lungo cammino che ha preso l’avvio nel 1979 da una proposta di Daniela Perco, inizialmente accolta e sostenuta da Italia Nostra e dalla Comunità Montana Feltrina. Grazie a un importante finanziamento della Regione del Veneto, la Comunità Montana Feltrina ha acquistato (1994) e successivamente restaurato la villa di campagna di Seravella, nel comune di Cesiomaggiore. Continua la lettura di Museo Etnografico della Provincia di Belluno

Il Teatro de “La Sena” di Feltre

mail1.jpg

Il Teatro de “La Sena” di Feltre riaprirà al pubblico dopo una chiusura di più di 77 anni (venne chiuso nel 1929) ed un lungo ed oneroso restauro, quasi ultimato completamente, cui hanno contribuito in maniera significativa la Soprintendenza per i Beni Architettonici e del Paesaggio del Veneto Orientale e la Fondazione Cariverona. Lo farà per una serie di visite guidate, effettuate dagli esperti delle associazioni Fenice. Continua la lettura di Il Teatro de “La Sena” di Feltre

La Casa Delle Farfalle a Bordano (UD)

Rimarrà aperta fino al 21 ottobre 2007 la più grande struttura europea dove si possono ammirare tutte le fasi di vita di oltre 400 specie di farfalle provenienti da tutto il modo. Le tre grandi serre riproducono l’habitat naturale delle foreste tropicali con piante esotiche dai fiori colorati, tra le quali questi esemplari crescono e si riproducono. Inoltre: il museo del mimetismo: alla scoperta di ciò che la natura ci vuole nascondere. Una risorsa in più per imparare ma anche per passare una giornata diversa… sulle ali delle farfalle. Continua la lettura di La Casa Delle Farfalle a Bordano (UD)

MUSEO CIVICO DEL CASTELLO DI CONEGLIANO

Il Museo Civico del Castello (Piazzale S. Leonardo – Tel. 0438 22871), con sede nella torre di guardia (1152) del castello, il museo conserva sculture, monete, un lapidario, armi del XVI secolo e reperti preromani e romani. È custodita una collezione di dipinti dal XIII al XVIII secolo con opere di Palma il giovane, Cima, il Pordenone, il Parmigianino. Continua la lettura di MUSEO CIVICO DEL CASTELLO DI CONEGLIANO

Museo del Cenedese a Vittorio Veneto

Il Museo ha sede in un palazzo del 1462, con le sale affrescate da Francesco da Milano e la facciata da Dario da Treviso, e con la torre campanaria che reca uno dei più antichi quadranti d’orologio d’Italia. E’ situato nell’antica sede del governo della città, ha una facciata in stile tardo-gotico con al piano inferiore tre arcate a tutto sesto e al centro un poggiolo aggettante affiancato da due trifore ad ogiva polilobata gli affreschi sono di Dario da Treviso. Continua la lettura di Museo del Cenedese a Vittorio Veneto

Museo degli Zattieri del Piave

Il Museo si trova a Codissago, frazione di Castellavazzo, in provincia di Belluno un piccolo paese sulla sponda sinistra del Piave, abitato fino a qualche anno dopo la prima guerra mondiale dai costruttori e conduttori delle grandi zattere che scendevano il fiume Piave per alimentare Venezia. È stato realizzato dai nipoti e pronipoti degli antichi zattieri, che hanno voluto che non andasse dimenticata la grande opera svolta per secoli dai loro avi sul fiume, e che, unici in Italia non hanno dimenticato l’antica tecnica usata per legare i tronchi e formare grandi zattere. Continua la lettura di Museo degli Zattieri del Piave

Museo dell’Alchimista Valdenogher-Tambre

Museo dell'Alchimista

La Casa dell’Alchimista, oltre a rappresentare un caso architettonico del tutto singolare per l’edilizia storica locale, costituisce un’occasione per avvicinarsi ad una scienza empirica del passato e a una filosofia di conoscenza interiore che, ancora oggi, coinvolge e interessa il pubblico. Suddiviso in tre fasi, come le tre principali dell’Opera Alchemica, l’allestimento stimola il visitatore ad accostarsi a una materia tanto affascinante quanto multiforme. Continua la lettura di Museo dell’Alchimista Valdenogher-Tambre

Messer Palladio alla conquista di Venezia.

La pietra e l’acqua

Diciamoci la verità: in tutta franchezza, in materia di saggistica e di critica d’arte, sul mercato abbondano testi specialistici, dal periodare complesso e dalle tematiche alquanto ostiche. Non è così per “La pietra e l’acqua” (edizioni De Bastiani, pp.50, costo 10.00 €), avvincente prova letteraria, condotta con estro e con rigore dal professor Mario Anton Orefice, austriaco d’origine ma coneglianese d’adozione, che non cede alle lusinghe del didascalismo e dell’estetica fine a se stessa. Anzi, senza pronunciamenti altisonanti, con stile brioso ed immediato, l’autore ci regala un saggio-racconto agile e piacevole, a tratti cadenzato secondo i ritmi della narrativa più ben riuscita: in particolare l’originale prologo, in cui il protagonista-narrante è lo stesso Palladio, che descrive la sua dipartita terrena. Continua la lettura di Messer Palladio alla conquista di Venezia.

Varcare la soglia…Della stanza del cuore.

La stanza del cuore

Quant’è difficile il mestiere di crescere. E ancor più arduo quello di credere. Tanti, troppi ragazzi, travolti da tristi esperienze esistenziali, smarriscono il senso della fede e perdono la fiducia nel loro futuro: vivono “alla cieca”, zigzagando tra vizi ed eccessi, incuranti di frantumare ogni etica e rispetto verso di sé. E’ ciò che succede a Cristiana, inquieta protagonista, poco più che ventenne, de “La stanza del cuore” (pp. 177, edizioni Santi Quaranta, costo 11.00 €), corposa prova narrativa del vicentino Luciano Marigo, autore avvezzo a romanzi di notevole attrattiva tematica. Continua la lettura di Varcare la soglia…Della stanza del cuore.

Sinfonie paesaggistiche su San Vendemiano.

Catalogo su San Vendemiano

Porta il segno inequivocabile della fotografia d’eccellenza dei friulani Elio e Stefano Ciol. Il tratto garbato e colto della penna di Gian Domenico Mazzocato, autore trevigiano di rango, a cui si deve l’accurata selezione dei brani e delle citazioni, a commento del vasto apparato fotografico. Stiamo parlando del volume patinato “San Vendemiano”, pregevole pubblicazione rilegata e di grande formato, promossa ed editata dall’Amministrazione comunale sanvendemianese, quale omaggio doveroso e raffinato al fascino incantevole di questi luoghi. Continua la lettura di Sinfonie paesaggistiche su San Vendemiano.