La Roma evocativa, rarefatta, sfumata degli scatti di Giorgio Cutini all’Ikona Gallery di Venezia!

Domenica 5 dicembre 2010, alle ore 12.00, verrà inaugurata a Venezia nella sede di Ikona Gallery in Campo del Ghetto Nuovo 2909 la mostra “Roma”, con fotografie di Giorgio Cutini. In occasione della mostra è pubblicato il catalogo con testi di G. Perretta, E. Carli e G. Marconi.

“Ho rispetto per la fotografia documentaristica, di narrazione, sociale o di reportage, ma mi dissocio da essa. Io cerco di lavorare nell’oscurità, attraverso la luce e sono particolarmente interessato al nulla, al vuoto che è contrario del pieno.Sono personalmente attratto da una fotografia di ricerca del pensiero, del sentimento e della poesia. Le mie immagini non vogliono essere documento ma invenzione, o meglio, espressione di mie emozioni comunque sempre positive. Ciò che più conta non è la realtà fissata nella fotografia ma l’emozione suscitata, la capacità di impadronirsi di un aspetto poetico, immaginario, di recuperare un frammento di tempo e sintetizzare tutto ciò sull’immagine”. GIORGIO CUTINI

CHI VEDRÀ LE FOTOGRAFIE DI ROMA SI RENDERÀ CONTO DI COME CUTINI ABBIA FOTOGRAFATO NON GIÀ ROMA, MA IL TEMPO CHE HA CONSUNTO ROMA, E L’HA RESA FASCINOSA, LE HA RESTITUITO QUELL’AURA DI MISTERO E TRAGEDIA CHE LA STORIA LE AVEVA AFFIDATO MA CHE LA VOLGARITÀ E LA VORACITÀ NON INFREQUENTEMENTE LE HANNO SOTTRATTO. NON SOLO. QUESTE FOTO CI RESTITUISCONO UNA ROMA INTANGIBILE E DISTANTE CHE NON SAI PIÙ SE È UN’ACCOLTA DI SPIRITO O UN CUMULO DI SPAZZATURA O DI ENTRAMBI; CI OFFRONO IL RITRATTO DI UNA SOCIETÀ ORMAI AL TRAMONTO, RAPPRESENTATA DAL GRIGIO INZECCAMENTO DELLO SMOG. critico Gilberto Marconi.

GIORGIO CUTINI, nato a Perugia nel 1947, svolge l’attività di chirurgo specializzato nelle nuove tecnologie ed è, inoltre, dedito alla fotografia. Importante per la sua vicenda artistica, nell’ambito del Centro Studi Marche, è stata la frequentazione di Mario Giacomelli ed Enzo Carli: il confronto, il dialogo e l’amicizia con questi personaggi hanno posto le basi e le premesse teoriche per il Manifesto “Passaggio di Frontiera” che venne presentato con una mostra in anteprima nell’aprile del 1995. La ricerca fotografica di Cutini si inserisce pienamente, come dichiarato nel Manifesto, come strumento privilegiato con il quale soddisfare un bisogno di conoscenza interiore, libero di spaziare tra realtà, astrazione e concetto. Cutini ha partecipato a numerose esposizioni sia personali che collettive, sia in Italia che all’estero. Nel settembre del 2008 ha vinto, per la fotografia, il Premio Internazionale delle Arti e della Cultura del Circolo della Stampa di Milano, XX edizione.

TITOLO DELLA MOSTRA: “ROMA. Fotografie di Giorgio Cutini”
LUOGO: Campo del Ghetto Nuovo 2909Ikona Venezia
INAUGURAZIONE: domenica 5 dicembre, ore 12
DURATA: 5 dicembre – 9 gennaio 2011
ORARIO: dalle 11 alle 19, chiuso il sabato
CATALOGO: “Roma duemiladieci”testi di Gabriele Perretta, Enzo Carli, Gilberto Marconi (con 26 foto riprodotte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.