Mostra “Visioni e suggestioni” sul Risorgimento a Cimolais (PN).

Domenica 7 Agosto 2011, presso la sala mostre del Comune di Cimolais, alle ore 17,00, il Servizio Giovani della Comunità Montana del Friuli presenta la mostra “Visioni e suggestioni”, in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, nell’ambito del progetto del Ministero della Gioventù “Gioventù Ribelle”, per i 150 dell’Unità d’Italia. All’inaugurazione interverrà il dottor Andrea Comina, che darà alcuni spunti di riflessione in merito al periodo del risorgimento nel territorio locale.

La mostra intende passare in rassegna la vita di un gruppo di persone, da Goffredo Mameli a Luciano Manara, dalla contessa di Castiglione a Maria Sofia di Borbone, da Carlo Pisacane ai fratelli Cairoli, che spesero la propria esistenza nel tentativo di veder realizzato un ideale. Le azioni di questi Giovani Ribelli ci fanno intravedere un periodo storico, coincidente con il Risorgimento, carico di forti passioni, di appassionata ricerca, di inquietudini ed irrequietezza moderna.

La loro vita fu spesso errabonda, con viaggi che si spinsero fino agli estremi confini del mondo, nella ricerca di dare un senso al loro desiderio di assoluto. I loro pensieri riuscirono comunque, anche nel caso in cui le loro imprese furono destinate al fallimento, ad imprimere dei segni profondi nella vita della nostra nazione. Ogni area del percorso espositivo, e’ stata pensata per illustrare in maniera sintetica i profili dei singoli protagonisti, cercherà di mostrare le idee di questi giovani ribelli attraverso una selezione di immagini e foto di cimeli e una selezione di brani tratti dai loro scritti letti da Gianluca Nicoletti.

Una galleria di ritratti e di parole interagirà con alcuni filmati storici e appositi contributi video che legheranno le vicende di 150 anni fa con la vita di oggi nella ricerca di recuperare le radici della nostra patria. Una parola che fu molto più che una espressione banale sulla labbra di questi giovani che furono pronti al sacrificio della propria vita per una idea ”moderna” e antiretorica dell’esistenza. All’interno del sito del Ministero si possono trovare ulteriori dettagli in merito al progetto e al percorso al nel seguente link: http://www.gioventuribelle.it/. La mostra è all’interno di un progetto espositivo in varie localita’ in Italia e nel territorio della Comunità Montana del Friuli Occidentale.

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA “VISIONI E SUGGESTIONI” 7 AGOSTO 2011 CIMOLAIS presso sala esposizioni ex-asilo, ore 17,00, interverrà Dott. Andrea Comina

Servizio Giovani Comunità Montana del Friuli Occidentale
P.le della Vittoria 1 33080 Barcis www.spaziogiovani.net – info@spaziogiovani.net

L’ISTITUTO PER LA STORIA DEL RISORGIMENTO ITALIANO
L’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, fondato nel 1936 dalla trasformazione della Societa’ Nazionale per la storia del Risorgimento (1906), e’ uno dei cinque istituti storici italiani. All’interno dell’Istituto, ubicato a Roma nel complesso del Vittoriano, e’ raccolto un Archivio che conserva un vasto patrimonio documentario e artistico che costituisce una delle fonti principali per lo studio dell’Italia e del contesto internazionale dalla meta’ del XVIII alla fine della prima guerra mondiale. L’Istituto cura la pubblicazione di una di collane di studi storici Pubblicazioni e organizza congressi internazionali incentrati su singoli aspetti delle vicende risorgimentali. Fa parte dell’Istituto per la storia del Risorgimento il Museo Centrale del Risorgimento che realizza anche mostre temporanee.

ALCUNI CONTRIBUTI:

E’ necessario risalire al nostro Risorgimento per trovare prove tangibili cosi’ potenti del ribellismo giovanile. Di quei giovani si conservarono ampolle di sangue, frammenti di ossa, capelli e peli di barba. Furono autentici ribelli, capaci di suscitare emozioni cosi’ profonde da essere trasformati dai loro contemporanei in laiche reliquie, assolutamente identiche a quelle dei santi martiri della Chiesa.

Ho scelto di prendere parte a questa iniziativa affinche’ i giovani di oggi si rendano conto di che spirito avevano i loro coetanei negli anni in cui nasceva il nostro Paese e che questa forza gli sia di stimolo per capire che il nostro Paese nasce tutti i giorni dalle nostre azioni e dalle idee che le ispirano.
Cristiana Capotondi

Ho dato la mia faccia a questo progetto perche’ credo che un popolo senza memoria e cultura storica sia un popolo povero e ignorante, perche’ sono orgoglioso di essere un attore italiano, perche’ i miei nonni hanno combattuto affinche’ io oggi possa dire: italiano.
Vinicio Marchioni

Come artista ho voluto contribuire al progetto Gioventu’ Ribelle creando una mia personale interpretazione dell’Italia che traesse le basi dall’iconografia classica per poi fondersi con una visione piu’ moderna della donna che la incarna. Pensando a coloro che hanno lottato sacrificando la loro giovane vita ho voluto che anche l’Italia risultasse poco piu’ che una ragazza con tutto un glorioso futuro davanti a se. Spero che in questo mio tributo si possano intravedere tutte le caratteristiche positive della nostra Nazione: l’eleganza ,la cultura ,la storia e l’orgoglio.

Zoe Lacchei

Dal 7 al 22 agosto 2011 orari apertura: dal lunedi al venerdi, ore 17.00 / 19.00
info: http://www.spaziogiovani.net – info@spaziogiovani.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.