“Gesto Segno Disegno”: rassegna d’Arte Contemporanea a Calasetta (CI)

Inaugura lunedì 8 agosto 2011, alle ore 19.00, presso il MACC Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta, il primo appuntamento della Rassegna d’arte contemporanea “Gesto Segno Disegno”, realizzata dal Comune di Calasetta da organizzata dalla Cooperativa Sèmata e dell’Associazione culturale Dehe.Art con il patrocinio della Provincia di Carbonia Iglesias Assessorato Turismo Eventi e Sport. Il progetto delle mostre, curato da Erica Olmetto, consiste in un ciclo di eventi d’arte che occuperanno per la prima tappa i locali del MACC Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta dall’8 agosto 2011.

Nel corso dell’esposizione che aprirà la Rassegna d’Arte Contemporanea saranno proposte dall’8 agosto al 23 settembre, le opere di pittura e scultura dell’artista oristanese Maria Franca Tronci e quelle video fotografiche del Gruppo Sinestetico, nell’ottica di un confronto tra artisti di diversa origine e di differente esperienza artistica.

L’obiettivo del progetto, infatti, consiste nell’integrare diversi linguaggi e forme stilistiche, proponendo differenti livelli di conoscenza e di ricerca degli artisti partecipanti, conformemente al tema della rassegna che si concentra su tre elementi essenziali delle arti visive, il gesto, il segno e la creatività del disegno.

Di fondamentale importanza la lezione concretista del maestro Ermanno Leinardi e della sua collezione permanente, conservata nel noto museo civico di Calasetta, e lo spazio a lui dedicato, punto di partenza per un nuovo approccio artistico e termine di confronto ideale per le importanti proposte artistiche in programma, non a caso, evidentemente legate al Museo che le ospiterà nel corso della rassegna.

Si comunica che l’11 e il 12 agosto alle ore 19.00, all’interno del Museo di Calasetta, si terranno due conferenze sull’arte contemporanea: Gesto segno disegno: la collezione del Museo Civico di Arte Contemporanea di Calasetta a cura di Erica Olmetto. L’arte contemporanea nelle sue forme espressive a cura di Erica Olmetto e Federico Cozzucoli

Inoltre, durante la rassegna, sarà possibile svolgere alcuni laboratori didattici per comprendere meglio i principi fondamentali che guidano l’esperienza artistica:

Gesto segno disegno a cura di Sémata – Federico Cozzucoli

Acquerello: il colore e la forma a cura di Sémata – Federico Cozzucoli

Acquerello en plain air a cura di Sémata – Federico Cozzucoli

Disegniamo il nostro autoritratto a cura di Sémata – Federico Cozzucoli

Tempera grassa: Gesto segno disegno a cura di Luca Imperiali

Fotografia analogica a cura dell’associazione Melagrana

Dal testo a cura di Erica Olmetto:

“In questo primo appuntamento saranno a confronto due identità artistiche molto diverse sia per linguaggio sia per formazione artistica: Maria Franca Tronci, originaria dell’oristanese dove vive e lavora, mostra alle spalle una lunga e documentata esperienza nelle arti visive, in particolare nella pittura e nella scultura.

Per Gesto Segno Disegno ha proposto un progetto installativo dedicato alla travagliata e significativa vicenda del lavoro in miniera, Il treno del silenzio, dove, è evidenziata l’analogia della vita e dell’arduo lavoro del minatore. La vita, intesa anche come esperienza artistica, vissuta con semplicità, umiltà e sacrificio, nella disperata ricerca interiore dell’origine della propria esistenza e di un prossimo futuro, si interseca, identificandosi con il passato, con quella del minatore che, compiendo il gesto di scavare la terra alla ricerca del bene prezioso, emula il processo di ricerca interiore.

Il progetto per una performance presentato dal Gruppo Sinestetico (Albertin, Sassu, Scordo), intitolato Homage to Joseph Beuys, consiste in un video e in una sequenza di foto tratte dalla performance ispirata appunto all’ideale utopico proposto da Beuys secondo il quale l’uomo vive nel proprio ambiente perfettamente integrato con la natura alla quale offre la propria protezione, garantendo solidarietà e libera collaborazione con gli altri uomini appartenenti alle diverse culture e religioni.

Evidentemente in linea con il pensiero sinestetico del Gruppo, l’azione consiste nell’introdurre la testa dell’uomo insieme alla radice della pianta attraverso un processo di sinestesia nel quale risulta incisivo il gesto protettivo dell’uomo che si sacrifica per preparare la terra all’ingresso della pianta”.

Curatela: Erica Olmetto +39.328.4328941

Un progetto realizzato da Sémata

con la collaborazione dell’Associazione Culturale Dehe.art

per le informazioni e i laboratori didattici: http://www.undo.net/it/mostra/123707

http://www.coopsemata.it

coopsemata@gmail.com

+39.0781.805396

+39.347.7007098

Sémata
Società Cooperativa
Via Cagliari 66, 09041 Dolianova (CA)
Tel. e Fax 070 2346404

PRESS RELEASE (English)

The Commune of Calasetta presents Gesto Segno Disegno (Gesture, Sign, Drawing).
Contemporary art review a project realized by Sémata

FIRST LEG

Franca Tronci

Gruppo Sinestetico

August 8th – September 23rd 2011

MACC Museo d’Arte Contemporanea di Calasetta (CI) Sardinia Italy

by Erica Olmetto

Opening: Monday August 8th 2011 at 7.30 pm

The first appointment of the Contemporary art review Gesto Segno Disegno (Gesture Sign drawing), opens on Monday August 8th at 7.30 pm at MACC Museum of Contemporary Art in Calasetta. The event, sponsored by the Commune of Calasetta with a support by Provincial administration of Carbonia Iglesias (Assessorship for Tourism, Events and Sports), has been carried out by and organized by Sèmata Cooperative Society and by the Cultural association Dehe.Art. The exhibition project, edited by Erica Olmetto, consists of a series of contemporary art events that will take up, as a first leg, the premises of MACC (Museum of Contemporary arts of Calasetta) starting from August 8th, 2011.

In the context of the exhibition that will open the Contemporary art review from August, 8th to September, 23rd, the sculptural and pictorial works by the artist Maria Franca Tronci from Oristano and the video and photo works by the Gruppo Sinestetico will be proposed from the point of view of a comparison among artists coming from different artistic origins and experiences. The aim of the project, in fact, consists in integrating different levels of knowledge and research among the artists taking part to the event, according to the subject of the review, concentrating on three essential elements in visual arts: the gesture, the sign and the creativity of drawing.

Of fundamental importance the concretist lesson by the master Ermanno Leinardi and his permanent collection, housed into the well-known municipal museum in Calasetta, and the space devoted to him, a starting point for a new artistic approach and a term of an ideal comparison with the important artistic offers scheduled, non at random, clearly related to the Museum that will house them during the review.

On August 11th and 12th at 7 p.m. at the Museum in Calasetta, two conferences on contemporary art will be held:

Gesture sign drawing: the collection of the Municipal Museum of Contemporary arts of Calasetta by di Erica Olmetto

Contemporary art through its expressive forms by Erica Olmetto and Federico Cozzucoli

Furthermore, during the review, it will be possible to attend some didactic laboratories to gain a deeper comprehension of the main principles leading the artistical experience:

Gesture sign drawing by Sémata – Federico Cozzucoli

Watercolour: the colour and the shape by Sémata – Federico Cozzucoli

Watercolour en plain air by Sémata – Federico Cozzucoli

Let’s draw our self portrait by Sémata – Federico Cozzucoli

Tempera grassa: Gesture sign drawing by Luca Imperiali

Analogic photography by Melagrana association

Excerpt from Erica Olmetto’s text:

“In this first appointment two artistic identities that are quite different both on language and artistic education will be put on comparison: Maria Franca Tronci, original from the area of Oristano, where she lives and works, shows a long and documented experience in visual arts, in particular painting and sculpture. For Gesture Sign Drawing she proposed an installation project about the troubled and significant vicissitudes of work in the mines, Il treno del silenzio [The Train of Silence], where she points out the analogy between life and the hard miner’s work.

Life, seen also as artistic experience, lived in simplicity, humility and sacrifice, in the desperate inner search for the origin of one’s own existence and the next future, identifies itself with the past and intersects with the life of the miner, who emulates the inner search process digging in the ground to find precious goods.

The project for a performance proposed by the Gruppo Sinestetico (Albertin, Sassu, Scordo), entitled Homage to Joseph Beuys, is made up of a video and a sequence of photos taken by the performance inspired precisely by the utopian ideal proposed by Beuys, according to whom man lives in his own environment perfectly integrated with nature to which he offers his protection to guarantee solidarity and free cooperation with the other men belonging to the different cultures and religions.

Clearly in line with the synaesthesia-besed views of the Group, the action consists of introducing the man’s head together with the plant’s root, through a process of synaesthesia where the protective gesture of the man who sacrifices himself to get the earth ready to the plant’s entry”.

Edited by: Erica Olmetto +39.328.4328941

A project realized by Sémata

With the cooperation of the Cultural Association Dehe.art

For info and didactic laboratories:

http://www.coopsemata.it

coopsemata@gmail.com

+39.0781.805396

+39.347.7007098

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.