A Pordenone cineconcerto “Exp and Tricks” con il musicista Gianluca Petrella.

Mercoledì 10 agosto 2011 alle 21 in piazzetta Calderari, per visioni sonore, si terrà il cineconcerto “Exp and Tricks”, protagonista speciale, il musicista Gianluca Petrella, considerato fra i più dotati trombonisti jazz a livello mondiale, che improvvisa dando voce ad alcuni cortometraggi dei primi anni del cinema, mischiando jazz ed elettronica.

“Exp and Tricks” nasce in collaborazione con la Cineteca Nazionale di Bologna e Ater Modena come perfomance originalissima in cui Petrella elabora fondali elettronici, in cui la dimensione percussiva o rumoristica funge da base per le sue improvvisazioni al trombone. Tra i cortometraggi presentati autentici capolavori della storia del cinema come “Le ballet mécanique” diretto da Léger e Duchamp con Kiki de Montparnasse, “Un Chien Andalou” de1 1929 di Luis Buñuel con la sceneggiatura di Salvador Dalí e “The Rounders” del 1914, una delle prime comiche di Chaplin.

Uno spettacolo in cui Petrella riesce ad esprimere in maniera superba l’esperienza acquisita sui palchi nazionali e internazionali, chiave di volta della sua evoluzione artistica: sulle scene sin dal ’93 con il sassofonista Roberto Ottaviano, ha poi affinato e maturato il talento naturale attraverso numerose collaborazioni con jazzisti italiani e stranieri, tra cui Roberto Gatto, Paolino Della Porta, Greg Osby, Steve Coleman.

Ha partecipato ad alcuni dei più importanti festival jazz del mondo tra i quali spiccano i festival di Montreal, Toronto, San Francisco, Chicago, Rio De Janeiro, Oslo, Londra, Berlino, Umbria Jazz e i Blue Note Jazz Club di Tokyo e New York. Il suo esordio discografico risale al 2001 (X-Ray, Auand Records, AU9001). Nel 2002 ha vinto il referendum Top Jazz (del giornale specialistico Musica Jazz) come miglior talento e nel 2005 come miglior jazzista italiano dell’anno.

Conosciuto al grande pubblico per le sue collaborazioni con Nicola Conte, è da oltre 10 anni tra i principali collaboratori di Enrico Rava e frequenta attualmente la scena jazzistica internazionale con grande seguito di pubblico. Artista originale ed eclettico, è attivo anche in territori extra-jazzistici (come dimostra anche il suo coinvolgimento in molti progetti dedicati all’elettronica). Nel corso della sua carriera, ha collaborato anche con Manu Di Bango, Jhon De Leo, Giovanni Lindo Ferretti. Ingresso libero, in caso di maltempo si va in aula magna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.