Conegliano (TV): apertura straordinaria dei luoghi artistici cittadini sulla scia della mostra di Bernardo Bellotto!

C'era una volta il Municipio Capolavoro Fotografico by GIUSEPPE BORSOI

È ancora vivo a Conegliano e in tutto il suo territorio il successo dell’antologica dedicata a Cima da Conegliano. L’ottimo riscontro ottenuto dall’iniziativa, che ha portato in città oltre 110.000 visitatori, è stato il risultato di un concorso di sinergie tra i vari attori locali, che si sono riproposti di scendere in campo in occasione della mostra Bernardo Bellotto. Il Canaletto delle corti europee, in programma fino al 15 aprile 2012 a Palazzo Sarcinelli.

Tra le varie iniziative organizzate per l’occasione, promosse dal Comune di Conegliano, col contributo di Conegliano in Cima, vi è la possibilità di visitare, fino al 12 febbraio, i luoghi storico-artistici della città e dell’immediato entroterra, eccezionalmente aperti con orari prolungati.

Tra questi, si possono ricordare, il Museo del Castello Piazzale S. Leonardo, con la sua pregevole pinacoteca di quadri e affreschi recuperati da conventi e chiese del territorio, o il Duomo, dove è possibile ammirare l’unica opera del Cima conservata nella sua città natale, la Pala dei Battuti Sacra Conversazione, datata 1493 e posta dietro l’altare maggiore, oltre a opere di Palma il Giovane, Francesco Beccaruzzi, e altri. O ancora la Sala dei Battuti e la Sala del Capitolo; la prima, nata come sede delle adunanze della Confraternita dei Battuti, presenta un bellissimo soffitto in legno ed è ornata da trifore incastonate tra affreschi di Francesco da Milano e Ludovico Pozzoserrato, mentre la seconda, dove si riuniva il Consiglio Direttivo della Confraternita dei Battuti, conserva cinque arazzi di manifattura fiamminga, risalenti al ‘500.

Inoltre, dalla metà di febbraio fino alla conclusione della mostra (15 aprile 2012), le aperture varieranno con una maggior estensione sia durante la giornata che durante la settimana.

Per ulteriori informazioni: Informacittà, tel. 0438.413319 e IAT, tel. 0438.21230.

Come afferma Alberto Maniero, sindaco di Conegliano, “Palazzo Sarcinelli è oggi non solo il cuore delle nostre politiche culturali ma il fulcro di un movimento sociale, culturale ed economico che ha pervaso la Città e rivitalizzato il suo centro storico. Dalla Contrada Granda al Museo civico, passando per il Duomo e la Sala dei Battuti, i luoghi di valore di Conegliano hanno ripreso vita, grazie anche alla generosa opera di volontariato dell’Associazionismo locale”

“La positiva precedente esperienza dedicata a Cima – continua il sindaco – ha messo in evidenza come la collaborazione tra istituzioni e categorie sia l’unica vera leva con la quale è possibile imboccare la strada del rilancio”.

Dal suo canto, Andrea Brunello, amministratore delegato di Artematica, organizzatrice delle mostre di Cima e Bellotto, dichiara che le grandi mostre di Palazzo Sarcinelli “formano un nuovo modo di percepire le mostre d’arte: non solo occasioni per fare il punto su un artista o un movimento, ma come elemento traino per le attività di un territorio. Accanto all’esposizione di opere d’arte, questo evento dedicato a Bellotto vuole essere una “mostra diffusa” che vive nelle diverse iniziative territoriali, grazie alla collaborazione dei partner più attivi”.

ORARI DI APERTURA DEI LUOGHI STORICO-ARTISTICI IN CITTÀ

Dall’11 novembre 2011 al 12 febbraio 2012

Dalla metà di febbraio fino alla conclusione della mostra (15 aprile 2012) le aperture varieranno con una maggior estensione sia durante la giornata che durante la settimana. Per ulteriori informazioni: Informacittà 0438/413319 e IAT 0438/21230

Museo del Castello Piazzale S. Leonardo

apertura dal martedì alla domenica 10.00-12.30, 14.30-18.00; chiuso i lunedì non festivi e il mese di novembre ad eccezione dei sabati e delle domeniche. Ingresso a pagamento.

Tel. 0438/22871 – fax 0438/413556 – servizio.cultura@comune.conegliano.tv.it

Chiesetta della Madonna della Neve

lungo la Calle omonima che scende dal Castello. Apertura domenica 14.30-17.00, altri giorni su prenotazione

Tel. 0438/22769-31355 a cura degli Alpini – Gruppo Città “O. Battistuzzi”

Brolo del Convento di San Francesco,

con ingresso lungo la Calle Madonna della Neve, riconosciuto come luogo di valore dalla Fondazione Benetton tudi Ricerche. Apertura su richiesta, con congruo anticipo, Tel. 0438/35385, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, a cura di Italia Nostra Onlus – sezione di Conegliano

Convento di San Francesco (chiostro)

Via De Amicis 4. Apertura tutti i giorni 10.00-12.00, 15.00-18.00 (suonare il campanello). A cura di Teatri e Umanesimo Latino S.p.A.

Casa di Giambattista Cima

Via Cima 24. Apertura dal martedì al venerdì 14.00-16.00, sabato e domenica 10.00-12.00, 14.00-16.00. A cura della Fondazione G.B. Cima e dell’Associazione Amici del pittore G.B. Cima

Duomo

Via XX Settembre. Apertura tutti i giorni 7.00-12.00, 15.15-19.00 (nel rispetto delle funzioni religiose)

Sala dei Battuti e del Capitolo

Via XX Settembre. Apertura venerdì, sabato e domenica 10.00-18.00. In altri giorni solo per gruppi su prenotazione tel. 0422/1848904 a cura del Rotary Club Conegliano e dell’Università Adulti e Anziani

Cimitero ebraico accesso da viale Gorizia

visita guidata la 1a domenica di ogni mese ore 10.00-12.00 (in caso di pioggia rinviata alla domenica successiva) oppure su prenotazione telefonando alla sig.ra Marisa Zanussi del Centro Coneglianese di Storia e Archeologia tel. 0438/60979

Museo degli Alpini Piazzale S. Martino

apertura sabato e domenica 15.00-19.00. Nei giorni feriali apertura per visite di gruppo previa richiesta telefonica almeno due giorni prima al 338/1825658. A cura dell’Associazione Nazionale Alpini – sez. di Conegliano

Museo del Caffé

Via Tiziano Vecellio, 2. Apertura e visita guidata gratuita il 1° sabato di ogni mese ore 14.00-18.00. In altri giorni per gruppi su prenotazione telefonica 0438/411200 o museodelcaffe@dersut.it (Dersut Caffé S.p.A.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.