Il Castello Carrarese di Padova suona il Jazz!

Doppia serata di festa sabato 23 giugno 2012 al Castello Carrarese di Padova che riapre le sue storiche mura al pubblico in occasione della Giornata Europea della Musica. Protagonista l’orchestra jazz di Tommaso Cappellato, un organico di quattordici elementi diretto da Michele Corcella che regalerà un concerto indimenticabile.

L’evento, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con la filiale Fineco Bank di via Tommaseo, è inserito nel format Estate Carrarese che ha avviato al suo interno una campagna di raccolta firme per la valorizzazione del Castello lanciata dal FAI di Padova che ha voluto situare il Castello tra i luoghi del Cuore.

Una serata speciale che si inserisce nel contesto europeo delle celebrazioni della Festa della Musica, nate in Francia nel 1982 il 21 giugno, giorno del solstizio d’estate. Dal 1995 ha assunto carattere internazionale e viene infatti celebrato in più di ottanta paesi nei diversi continenti e in numerose città d’Europa: Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Istanbul, Londra, Liverpool, Napoli, Parigi, Praga, Roma.

Ma non solo: i padovani potranno tornare tra le mura dello storico Castello cittadino, che nella sua forma finale, quella datagli dai Da Carrara e in particolare da Francesco il Vecchio negli anni fra il 1374 e il 1378, fu non solo una struttura militare, ma una residenza signorile di grande magnificenza, decorata di affreschi, eleganti logge, purtroppo perdute, e quant’altro si addiceva alla residenza di un monarca. Una riscoperta per molti cittadini che non ricordano che Padova avesse un castello, probabilmente perché è stato per molto tempo il carcere cittadino, spostato fuori città solo nel secolo scorso.

A creare la giusta atmosfera ad un evento così prestigioso ci penserà l’Orchestra Jazz di Tommaso Cappellato che proporrà sue composizioni originali, arrangiate e dirette dal maestro Michele Corcella. Tommaso Cappellato è un batterista e compositore eclettico e creativo. Forte di un groove deciso, nutrito da 9 anni di residenza a New York, studi alla New School University e due anni come leader della house band alla prestigiosa Rainbow Room, ha arricchito il proprio linguaggio con viaggi in diverse parti del mondo tra cui Africa, Brasile, India, Australia e Giappone. Ha suonato con Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava e molti altri esponenti del jazz internazionale. Tra i suoi ultimi progetti spiccano il trio “Blackground” con Don Byron e Fabrizio Puglisi, “The Minus One” con Michael Blake e Stefano Senni.

Un progetto speciale guidato da un musicista padovano – Cappellato appunto – che da anni si distingue a livello internazionale per la qualità dei suoi progetti e che costituisce una delle eccellenze musicali padovane apprezzate anche oltre confine.

Il concerto è organizzato dal Comune di Padova Settore Attività Culturali-Servizio Manifestazioni e Spettacolo in collaborazione con la Scuola di Musica Gershwin. Un ringraziamento particolare all’Enoteca Cortes che ospiterà gli artisti nel proprio locale adiacente al Castello.

SABATO 23 GIUGNO ore 21.30

(in caso di maltempo domenica 24 giugno ore 21.30)

Castello Carrarese

Piazza Castello, Padova

TOMMASO CAPPELLATO ORCHESTRA

Tommaso Cappellato, batteria e composizioni

Michele Corcella, arrangiamento e direzione

Alessia Obino, voce

Nicola Fazzini, sax contralto e soprano

Ettore Martin, sax tenore

Giovanni Masiero, sax baritono

Gianluca Carollo, 1? tromba

Hugo D’Leon, 2? tromba e flicorno

Humberto Amesquita, 1? trombone

Federico Pierantoni, 2? trombone

Marco Ponchiroli, pianoforte

Michele Manzo, chitarra

Stefano Senni, contrabbasso

Marco Catinaccio, percussioni

Info biglietteria: Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Per informazioni:
tel. 342/1486878
info@universidiversi.com

in collaborazione con Studio Pierrepi
Via delle Belle Parti, 17 – 35141 Padova (Italy)
mob. (+39) 345-7154654
eventi@studiopierrepi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.