I grandi numeri di “Artigianato Vivo” 2012 con 350mila i visitatori!

E’ appena calato il sipario sulla XXII edizione di “Artigianato Vivo”. 350mila i visitatori a conferma dell’ appeal della rassegna tra il pubblico proveniente anche da fuori provincia. Prevalenza di famiglie, attirate dalla presenza di laboratori didattici, gli spettacoli con i burattini per i più piccoli e la variegata offerta musicale rivolta ai meno giovani.

Fonte di stupore per i visitatori la “Giornata dello Spiedo”, che grazie alla bravura dei maestri cisonesi, hanno potuto degustare circa 6000 pezzi di carne contornati da lardo e salvia, all’ ora di pranzo. Evento scenografico, ma anche artigianale e artistico inserito nel percorso della manifestazione, l’opera del ceramista riconosciuto a livello internazionale Terry Davies. La costruzione di un forno utilizzando 100 kg di argilla e 500 bottiglie di vetro riciclate a formare la camera di combustione dello stesso. Alimentato a legna, è stato usato per la cottura della ceramica da parte di alcuni artigiani durante la mostra. Dato l’elevato livello di combustione, le bottiglie sono diventate incandescenti, arrivando anche alla vetrofusione. Una volta raffreddatosi, è stato smontato e le ceramiche e le sculture di vetro così create sono state distribuite tra i passanti.

Una particolare menzione va fatta al “Premio Artigianato Vivo”, istituito nel 2004 dalla Pro Loco con il sostegno di Confartigianato Vittorio Veneto, che ha visto vincitori:

1- Atocaio di Salviato Claudio con l’opera “BY BY INCANDESCENZA”

2- Cose di Argilla snc di Ferri Riccardo con l’opera Abbracci

3- Fiammaviva di Muffato Gerardo con l’opera Big Zero

Premio speciale per la manualità sezione hobbisti Poletto Antonio con l’opera Libertà

Cardine della manifestazione i numerosi volontari. 600 persone si sono dedicate con anima e corpo alla sua buona riuscita. Dai più giovani ai cosiddetti “volontari invisibili” cioè tutti gli organizzatori, le persone impegnate nella pulizia mattutina e i proprietari degli spazi espositivi che hanno acconsentito ad aprire le loro porte per il percorso mostra. Ma non vanno dimenticati gli abitanti che hanno supportato Artigianato Vivo già nel periodo di allestimento degli stand, mostrandosi disponibili ad accettare le modifiche alla loro quotidianità.
Bruno Possamai, presidente della Pro Loco di Cison di Valmarino:

“Un grazie anche a tutti coloro che hanno contribuito a gestire la manifestazione: come l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, che con 30 persone, collabora con la polizia locale per la sicurezza e la tutela dei visitatori, i volontari di “Prealpi Soccorso”, che con le due ambulanze sempre presenti durante lo svolgimento della manifestazione, permette azioni tempestive in caso di emergenza.”

Non ci resta altro che ringraziarvi e salutarvi ricordandovi che Cison vi aspetta a “Stelle di Natale”, l’ormai tradizionale mercatino natalizio che si svolgerà durante il mese di dicembre, pronto a stupirvi con le sue idee originali per rendere unico ognuno dei vostri regali di Natale.

Info: prolococison@artigianatovivo.it

2 commenti su “I grandi numeri di “Artigianato Vivo” 2012 con 350mila i visitatori!”

  1. Salve a tutti. Sono Salviato il primo classificato di artigianato vivo menzionato nell’articolo. Queste due righe per chiedervi se potete correggere il nome della mia opera oggetto del premio. Il nome esatto non è VITTORIA e LUCE ma bensì “BY BY INCANDESCENZA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.