Tra architettura, charme e sostenibilità ambientale: “Le Falorie: a concrete happening” a Cortina (BL).

Entrare in un cantiere in corso d’opera e viverlo attraverso performance artistiche e multimediali che esaltano la molteplicità di Cortina, la sua capacità di evolversi continuamente e allo stesso tempo di mantenere inalterato il fascino esclusivo che negli anni l’ha resa Regina delle Dolomiti. Sabato 25 agosto 2012, “Le Falorie: a concrete happening” è un’occasione unica per scoprire la nuova filosofia del costruire e del vivere elaborata dall’architetto Ambra Piccin e dallo staff di Cortina Style, che si declina oggi, grazie al Park Hotel Faloria, nel nuovo complesso residenziale d’élite Le Falorie.

L’esclusività del Park Hotel Faloria in località Zuel di Sopra, con la splendida cornice delle Dolomiti Patrimonio UNESCO e la suggestiva immagine del Trampolino “Italia” che ci riporta all’epoca d’oro della “Dolce Vita” di Cortina, è la location che sabato 25 agosto, dalle 21.00, ospita un evento unico che, per la sua impostazione e la sua finalità, non può passare inosservato.

Il cantiere edile “Le Falorie”, adiacente alla struttura alberghiera, si anima infatti con un originale happening multimediale che intende celebrare un nuovo concetto di living a Cortina. Artefice e ideatrice di questo momento di incontro è l’architetto Ambra Piccin, che sta seguendo il progetto di intervento edilizio de “Le Falorie”, due edifici che, una volta ultimati, costituiranno il primo esempio abitativo in cui la tradizione dello stile Cortina abbraccia la sostenibilità ambientale.

I quattordici esclusivi appartamenti di questo innovativo complesso residenziale – che saranno impreziositi dalla possibilità di usufruire di tutti i servizi di charme del Park Hotel Faloria – sono infatti pregiati esempi dove il restauro conservativo si coniuga con l’innovazione tecnologica. Elevati standard costruttivi e l’aspetto impiantistico-tecnologico di ultima generazione, che garantiscono il massimo del comfort climatico, luminoso e acustico, introducono a Cortina il concetto di cogenerazione, un sistema per ottimizzare le risorse energetiche e creare energia attraverso sistemi innovativi e a basso impatto ambientale. Una nuova concezione di living, il primo esempio a Cortina di architettura integrata con l’ambiente; un ambiente prezioso, dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, che diventa oggi parte integrante dell’esclusiva esperienza dell’abitare a Cortina.

Per celebrare questa nuova filosofia, che l’architetto sente profondamente sua, Ambra Piccin, in sinergia con Cortina Style e con la proprietà del Park Hotel Faloria e del complesso residenziale “Le Falorie” ha ideato un evento emozionale e di grande interesse non solo per gli “addetti ai lavori”, ma per tutti gli appassionati di arte e architettura: “Le Falorie: a concrete happening”. La serata, con inizio alle ore 21.00, si articola in quattro momenti differenti e si sviluppa all’interno del cantiere “Le Falorie” attraverso il quale si snoda un percorso guidato costituito da ponteggi e opere provvisionali. Il primo step è costituito da un’installazione realizzata da Ambra Piccin e dal collega Luca Menardi Ruggeri, ideatori di Cortina Style, che racconta l’evoluzione di Cortina partendo dallo splendido ambiente delle Dolomiti, passando per i Giochi Olimpici del 1956 e la mondanità, per poi tornare all’aspetto naturale come focus del suo primato di eccellenza. Qui viene presentato l’esempio di Cortina Style, la sinergia tra architettura, cultura e artigianato che valorizza le maestranze locali a livello internazionale.

Si prosegue quindi con una performance multimediale affidata all’Accademia delle Belle Arti di Venezia e all’Istituto Discipline Arte Musica e Spettacolo. Il suggestivo video mapping, proiettato su uno dei muri del cantiere, è l’espressione della continua opera di creazione e distruzione propria sia della natura che dell’essere umano.

La tecnologia lascia spazio all’arte con l’esibizione del gruppo di Danze Urbane L.A. Style e del Gruppo Hip Hop Dance Lab. Un momento emozionante e originale, su una base musicale creata per l’occasione, in cui i ballerini utilizzano i tradizionali strumenti da cantiere e gli spazi del cantiere stesso per celebrare la quotidianità dello spazio di lavoro.

L’ultima fase della performance è costituita da un video ideato da Ambra Piccin per omaggiare la città e la sua straordinaria capacità di rigenerarsi ed evolversi attraverso l’architettura e le tecniche del recupero e del restauro.

A conclusione della serata, uno speciale buffet a tema, preparato dagli chef del Park Hotel Faloria è la speciale conclusione di questo evento dove l’architettura si fonde all’arte, nelle sue più svariate forme.

“Le Falorie: a concrete happening” è presentato da Antonio Colli e dà appuntamento agli addetti ai lavori, agli appassionati e chiunque ami Cortina e voglia scoprire cosa si “nasconde” dietro ai muri e sotto i tetti dei palazzi, sabato 25 agosto alle 21.00 presso l’esclusivo Park Hotel Faloria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.