Le Settimane dell’agnello per riscoprire mestieri e sapori di un tempo in Val d’Ultimo (BZ)

Dal 15 al 30 settembre le Settimane dell’agnello in Val d’Ultimo si rivolgono, come ogni anno, agli amanti delle iniziative rivolte al recupero dei valori della tradizione, delle arti e dei mestieri di un tempo. L’evento gastronomico, ideato da Traudi Schwienbacher leggendaria promotrice della valorizzazione dei prodotti tipici della valle, si fonda su tutte le attività che hanno a che fare con il mondo ovino: l’allevamento del bestiame, i prodotti che ne derivano come la lana con la sua lavorazione e la gastronomia, con le specialità culinarie a base di carne d’agnello.

L’allevamento ovino è da sempre alla base delle necessità della popolazione locale ed è strettamente connesso con l’agricoltura praticata in zona. In questo momento dell’anno, dopo i pascoli estivi in alta montagna, i pastori riconsegnano i greggi ai loro padroni, segnando così l’inizio dell’autunno. Nel corso di queste settimane il mercato di Pracupola diviene uno dei centri focali per l’acquisto di prodotti ricavati dalle pecore: turisti e locali possono visitare i negozi e le bancarelle che propongono i beni artigianali prodotti dalla lana, come il loden, tessuto grezzo utilizzato per confezionare cappotti, mantelli, gonne e pantaloni, e le pantofole in feltro.

La manifestazione si colora inoltre di varie attività collaterali, come ad esempio escursioni ai masi, il raduno e tosatura delle pecore, laboratori per la lavorazione del feltro e il ballo dei pastori. Uno degli obiettivi primari dell’evento è creare una rete di collegamento tra queste attività primarie e il turismo, per mantenere vivo uno stile di vita tra il tradizionale e il moderno, ma sempre in armonia con la natura circostante.

Associazione Turistica Val d’Ultimo tel. 0473 79 53 87 – www.valdultimo.info

www.dolomiti.it/it/alto-adige/val-d-ultimo-presso-merano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.