XXIV Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca Trevigiana”.

Inaugura venerdì 14 settembre 2012 (ore 20,45) alla Chiesa parrocchiale di Santa Bona di Treviso, la XXIV edizione del Festival Organistico Internazionale “Città di Treviso e della Marca trevigiana”. Il festival itinerante tra gli organi storici della città e della provincia proporrà, fino al 14 ottobre nuove e originali proposte artistiche di musicisti di chiara fama e di talentuosi giovani concertisti.

Nei suoi oltre due decenni di storia il Festival è riuscito non solo a promuovere e a realizzare importanti restauri agli organi storici del territorio e a invitare a Treviso i più celebri organisti contemporanei, ma anche a salutare gli esordi di giovani strumentisti che hanno poi affrontato un’esaltante carriera concertistica e a radunare un pubblico, locale e non solo, pronto a sostenere con emozionante partecipazione le proposte della rassegna.

Grazie al sostegno del pubblico e delle Istituzioni pubbliche e private che supportano la manifestazione, anche quest’anno il Festival si ripropone, nonostante le difficoltà che rendono difficili le proposte di attività artistiche e culturali. Infatti, l’impegno del Comitato Promotore e le felici scelte dei direttori artistici Andrea Marcon e Roberto Antonello, hanno realizzato un cartellone un po’ “più corto” del consueto, che se contiene il numero dei concerti non ne intacca la consueta qualità d’assoluta eccellenza.

A cominciare proprio dal concerto all’organo realizzato da Franz Zanin a Santa Bona nel 1988. Strumento che si ispira alla scuola organistica tedesca e particolarmente caro al Festival, che proprio attorno alla sua costruzione prese le mosse. Organo al quale sarà anche tributato un sentito saluto allo stesso Franz Zanin, organaro friulano scomparso lo scorso mese di agosto, ma i cui strumenti continueranno a suonare nelle principali chiese d’Italia e d’Europa. A suonare il prezioso strumento di Santa Bona sarà Albercht Koch, titolare della Cattedrale di Freiberg (Sassonia) e di uno degli organi più importanti del periodo barocco: il Gottfried Silbermann datato 1711/14. Presidente della Società Silbermann e Direttore Artistico del Festival Silbermann, Koch proporrà un programma interamente dedicato ai musicisti che con l’organaro Silbermann ebbero rapporti artistici ed umani: dai suoi contemporanei Johann Kuhnau, Johann Sebastian Bach, Wilhelm Friedemann Bach e Georg Andreas Sorge, fino ai successivi Clara Schumann e Felix Mendelssohn Bartholdy che conobbero bene i suoi strumenti.

Con la consueta serrata programmazione concentrata nei fine settimana, il Festival proporrà, sabato 15 settembre (sempre alle 20,45) un recital di Tobias Willi e Andrea Jost alla chiesa parrocchiale di San Giuseppe. Concerto realizzato grazie al sostegno dell’Associazione Amici dell’Organo di Treviso, presieduta da Claudio De Nardo, già attivo membro del Comitato Promotore del Festival ai tempi della sua fondazione: una collaborazione che è anche segnale di attiva capacità di comprensione, di cui De Nardo e la sua Associazione si sono fatti interpreti, esempio illuminante per artisti e istituzioni.

Comitato Promotore Festival Organistico “Città di Treviso e della Marca trevigiana”
Via Isonzo, 10 – 31100 Treviso festorganisticotv@tin.it – www.organidimarca.it

Ufficio Stampa: Marina Grasso, cell. 335.8223010 – info@marinagrasso.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.