I Musei Civici di Padova aderiscono alle Giornate europee del Patrimonio.L’Italia tesoro d’Europa.

Con le Giornate Europee del Patrimonio, ideate nel 1991 dal Consiglio d’Europa, 49 paesi festeggiano ogni anno, nell’ultimo fine settimana di settembre, “bellezze artistiche, architettoniche e paesaggistiche del continente, frutto dell’incontro fra le diverse culture che vi si sono sviluppate nel corso dei millenni e della positiva interazione tra uomo e natura nello sviluppo della civiltà”.

Sabato 29 e domenica 30 settembre 2012, a Palazzo Zuckermann, dalle 10:00 alle 19:00, i Musei Civici di Padova aderiscono all’iniziativa, aprendo gratuitamente al pubblico per due giorni le loro sale. Sono previste visite guidate gratuite a tema, per max 25 persone. Le memorie ritrovate del monastero di Santa Chiara de Cella Nova a Padova Presentazione dell’eccezionale serie di oggetti esposti in mostra, appartenenti ai corredi delle Clarisse del monastero padovano di Santa Chiara de Cella Nova, rinvenuti nel corso di un’indagine archeologica realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto negli anni 2000-2001. Il Monastero, di origine trecentesca, era situato in corrispondenza dell’attuale Questura. Lo scavo ne ha rimesso in luce alcune strutture e ha permesso di recuperare reperti legati alla vita delle Suore, databili prevalentemente tra XV e XVI secolo. Visita guidata: 29 settembre ore 16:30, Francesco Cozza.

Vasai e mercanti a Padova fra XVI e XIX secolo
Panoramica sulla collezione di ceramiche dei secoli XVI-XIX esposte presso il Museo di Arti Applicate e Decorative di Padova: dal prezioso nucleo di maioliche rinascimentali alla ceramica barocca e alla porcellana cinese, giapponese ed europea. Quest’ultima venne presentata alla fiera di Lipsia nel 1710 dopo una lunga serie di tentativi messi in atto per produrla. Il percorso si conclude nella sala dedicata alla terraglia all’inglese, portata alla perfezione da Josiah Wedgwood verso il 1760; il suo successo commerciale fu enorme e nel Veneto ne vennero realizzate imitazioni più o meno fedeli a Este, a Venezia e a Nove. Visita guidata: 29 settembre ore 17:15, Elisabetta Gastaldi.

Monete e medaglie del Museo Bottacin: dall’oro delle colonie d’oltreoceano alla nascita dell’euro. Il visitatore sarà guidato alla conoscenza delle nuove monete e dei nuovi stili determinati dalla scoperta dei giacimenti di metallo prezioso proveniente dalle terre di conquista oltreoceano: nominali di maggiori dimensioni, che permettono raffigurazioni di elevato livello artistico e di larga diffusione in tutto il continente europeo. Verrà illustrato come si sia giunti, attraverso grandi riforme monetarie, la decimalizzazione napoleonica e l’abbandono del gold standard, ad una moneta di puro valore fiduciario influenzata dall’inflazione e dalle crisi economiche, alla carta moneta e alla svolta epocale della moneta unica europea. Visita guidata: 29 settembre ore 18:00, Valeria Vettorato.

Diletto e tradizione: le arti applicate e il collezionismo. In un percorso che accosta le diverse collezioni del Museo di Arti Applicate e il succedersi delle epoche – dal Medioevo all’Ottocento – la visita si svolge tra pregiati vetri, argenti, ceramiche, mobili, gioielli e accessori di abbigliamento. La raccolta costituisce un complesso di assoluta unicità nel panorama dei musei veneti per rilevanza e varietà delle opere presentate, che permettono di percepire l’avvicendarsi degli stili di vita, le abitudini quotidiane e il gusto di chi ci ha preceduto. Un insieme di grande ricchezza in una molteplicità di opere d’arte che testimoniano la tradizione e il gusto tipici del collezionismo borghese ottocentesco.

Visite guidate: 30 settembre ore 10.30 e ore 16.00, 5 euro a persona, prenotazione obbligatoria: tel. 049 8719255, e-mail info@immaginarte.pd.it

Info:
Musei Civici, piazza Eremitani 8
orario 09:00-19:00
tel. +39 049 8204551
fax +39 049 8204585
Palazzo Zuckermann, corso Garibaldi 33
orario 10:00-19:00
tel. +39 049 8205664
chiusura: tutti i lunedì non festivi
musei@comune.padova.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.