Opere grafiche di Afro Basaldella in mostra a Monza!

Nel centenario della nascita dell’artista, Leo Galleries ospita a Monza un’interessante raccolta di opere grafiche di Afro (Udine, 1912 – Zurigo, 1976). Una ventina di litografie e acqueforti accuratamente selezionate con il particolare criterio di mettere in mostra quelle incisioni che siano attualmente incluse nelle collezioni permanenti di importanti musei esteri, come il British Museum di Londra, la National Gallery di Washington, il de Young Fine Arts di San Francisco e il MoMa di New York.

Il 2012 ha visto molti riflettori puntati su Afro: pubblico e critica l’hanno apprezzato in occasione della personale Afro. Il periodo americano allestita al Mart di Rovereto da marzo a luglio (catalogo Electa) e della mostra Afro Burri Fontana alla galleria Haunch of Venison di New York (da marzo a maggio). Inoltre, al Museo Carlo Bilotti di Villa Borghese, a partire dall’11 ottobre fino a gennaio 2013, è allestita la mostra Afro. Dal progetto all’opera 1951-1975, che indaga il passaggio dalle forme mimetiche all’astrazione compiuto dall’artista nel ventennio considerato.

Le opere grafiche in mostra a Monza, allo stesso modo, spaziano dalla metà degli anni ’50 alla metà degli anni ’70, e quindi offrono una visione estesa dell’evoluzione formale dell’artista: una sperimentazione continua condotta attraverso tecniche e supporti differenti, ma sempre secondo quella meticolosità e quel rigore che hanno connotato tutte le sue espressioni artistiche.

Citando un saggio critico di Marco Meneguzzo: “Afro potrebbe essere visto come il pittore della classicità italiana, ben cosciente dei mutamenti storici, concettuali e formali che si andavano formulando nel crogiolo degli anni cinquanta, e altrettanto convinto della duratura validità di un’attività artistica basata sugli elementi tradizionali della pittura, quali luce, composizione, segno, colore.”

Accanto alla produzione pittorica di oli, acquarelli e disegni, l’imponente produzione di opere grafiche di Afro si staglia come costante sbocco creativo dell’autore, un ensemble organico e compiuto attraverso il quale l’artista parla chiaro e forte come sulla tela. Scriveva Nello Ponente nel catalogo della mostra Afro Litògrafo y Grabador del 1998 (itinerante tra Spagna e Sud America): nella carriera di Afro “le tecniche dell’incisione non possono venir considerate come un momento occasionale e fortuito […] bensì riprova, testimonianza, e soprattutto momento dialettico di una ricerca, di una essenzializzazione, di una sperimentazione di tempi e di valori, di spazi e campiture, di automatismi e intenzionalità.

E tutto serve ad arricchire, a modificare, a evolvere in definitiva, i motivi che Afro elabora nella sua pittura. […] Per realizzare un’incisione, Afro parte da un’idea, da un progetto che viene materialmente costruito come un quadro ma che poi, riportato sulla lastra dalla sua stessa abile mano […] viene sottoposto a infinite variazioni, nella consapevolezza che il risultato dovrà essere differente perché diverso è il mezzo.”

La mostra viene aperta in occasione di “Monza in Arte”, una serata-evento in cui le gallerie del centro di Monza (Antologia, Cart, Leo Galleries, MarcoRossi artecontemporanea, Montrasio Arte e Luca Tommasi) prolungano fino alle ore 23.00 le loro inaugurazioni simultanee. Ingresso libero.

Monza (MI) – dal 4 ottobre al 10 novembre 2012
Afro – Le grafiche dei musei
LEO GALLERIES
Via De Gradi 10 (20052)
+39 396056201 , +39 3314143303
info@leogalleries.com
http://www.leogalleries.com
biglietti: ingresso libero
vernissage: 4 ottobre 2012. ore 18.00 – 23.00
orario: da martedì a sabato ore 10.00-13.00 e 14.00-19.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.