“Tera Coss’ atu Tera”: Studio per un concertato di voci, suoni e versi da Filò di Andrea Zanzotto

Giovedì 18 ottobre, alle ore 21.15, all’ Auditotìrium Provincia di Treviso, in Via Cal di Breda, ad un anno esatto dal saluto finale di Andrea Zanzotto una straordinaria serata, per ricordare il suo FILO’, un capolavoro scritto nel 1976, quando il Regista (Federico Fellini) chiede al Poeta di “inventare e di scrivere… questa preghiera accorata e beffarda, impaurita e sfottente, vecchia come il mondo ed eternamente infantile”.

Sono quattro gli attori in scena che mescolano le loro voci per dar vita ad una serata di emozioni; Sandra Mangini, Giuseppina Casarin, Paolo Calzavara, Sandro Buzzatti passando attraverso AAH VENESSIA e poi PIN PENIN VALENTIN per ritrovarsi attorno al PARLAR VECIO (No dighe gnént del cine – vorìe parlar del

Dice Sandro Buzzati, ideatore e anima di questo percorso: “E’ passato un anno dalla scomparsa del poeta Andrea Zanzotto, ma già il vuoto che il suo dire e fare ha lasciato in noi si va facendo sempre più profondo. Ci è venuta a mancare la straordinaria energia della sua parola sempre così riconoscibile,inventiva ed incalzante, ed è nelle sue terre che noi lo rivogliamo, vogliamo dare voce alla sua parola.

Lo spettacolo inizia con la proiezione di alcune scene del film CASANOVA, occasione per riscoprire lo scambio epistolare fra Fellini e Zanzotto, consigliere di “lingua veneta” e termina con la chiusa che il Poeta usa per lasciar andare il racconto oltre di sé: ‘Note, ‘note; ‘l filó l’é finí.

(con Sandro Buzzatti, Sandra Mangini, Giuseppina Casarin, Paolo Calzavara, Sandro Buzzatti e la partecipazione delle Ciàcoe Scète)

L’organizzazione è di A VOCE ALTA in collaborazione con la PROVINCIA DI TREVISO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.