“Ombre di Jazz” continua con un tre grandi nomi del jazz nazionale e una sorpresa d’eccezione!

Secondo appuntamento con Ombre di Jazz per sabato 27 ottobre 2012 alla La Risorta Osteria Del Refosco, di Via Carlo Cassan 5, proprio a fianco dell’Auditorium del Conservatorio Pollini. Ospite della serata un trio composto da tre grandi nomi del jazz nazionale e non solo: Fabrizio Puglisi, Stefano Senni e Tommaso Cappellato e come ospite una voce d’eccezione. L’orario di inizio è previsto per le ore 21.30, l’ingresso è libero ma è consigliata la prenotazione anche a chi volesse arrivare in anticipo e gustarsi una cena, dalle ore 20.30, a base di piatti tipici della tradizione e “un’ombra” di vino.

Il repertorio del Puglisi/Senni/Cappellato trio è imprevedibile: musica di ampio respiro con richiami a icone della storia del jazz quali Mal Waldron, Ornette Coleman, Duke Ellington mescolate a composizioni originali dei musicisti stessi. Ospite d’eccezione della serata la cantante Alessia Obino, una delle voci più interessanti e personali della nuova generazione del panorama musicale italiano, che si esibirà assieme al trio in un paio di brani.

Fabrizio Puglisi è un pianista originale e personale che gravita nel panorama della musica creativa europea. Fondatore del collettivo “Bassesfere”, è profondo conoscitore di musica colta e afro-centrica. Parte del collettivo El Gallo Rojo, Stefano Senni è tra i bassisti più richiesti in Italia. Tra i progetti che lo coinvolgono spiccano i Visionari di Bollani e la Special Edition di Enrico Rava. Tommaso Cappellato è un batterista e compositore eclettico e creativo. Forte di uno groove deciso, nutrito da 9 anni di residenza a New York, arricchisce il suo linguaggio con viaggi in diverse parti del mondo. Ha suonato con George Cables, Steve Grossman, Jon Hendricks, Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, e Kurt Rosenwinkel. Tra i suoi ultimi progetti spiccano il trio “Blackground” con Don Byron e Fabrizio Puglisi, “The Minus One” con Michael Blake e Stefano Senni e la sua Orchestra composta da 14 elementi.

Alessia Obino dal 2007 fa parte della Meeting Place Jazz, diretta da Kyle Gregory della quale fanno parte tra gli altri Paolo Birro, Robert Bonisolo, Alfred Kramer, Sandro Gibellini, Marc Abrams e Achille Succi. Le sue collaborazioni comprendono molti nomi fra i più prestigiosi del jazz italiano.

Negli utimi anni ha scritto ed inciso brani musicali per le etichette Irma Records e Jayworks, per il sassofonista padovano Maurizio Camardi (“La Forontiera Scomparsa”) ed è inoltre presente, in qualità di ospite nel disco di Marco Tamburini, “Frenico”. Ha di recente inciso per l’etichetta Caligola, il suo primo disco da leader intitolato “Echoes”.

La rassegna Ombre di Jazz esprime la volontà di creare un luogo di aggregazione alternativo ai classici spazi d’ascolto, dove poter fare cultura non solo musicale. «In queste serate – spiega Tommaso Cappellato, direttore artistico – sarà coronato l’incontro tra più generazioni a ricordare come il jazz rimanga una disciplina tramandata attraverso l’esperienza diretta, l’ascolto e lo scambio; una musica intellettuale, spirituale e romantica il cui scopo é quello di arrivare al cuore e far pensare».

Ingresso gratuito, si consiglia la prenotazione

Per informazioni:
T. 049-8774159
http://www.risortaosteriadelrefosco.it
http://ombredijazz.blogspot.it

Ufficio Stampa
Studio Pierrepi di Alessandra Canella
Via delle Belle Parti, 17 – 35141 Padova (Italy)
mob. (+39) 345-7154654
eventi@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.