La nuova Stagione teatrale al Teatro E. Peroni

Da novembre 2012 a marzo 2013 ritorna al Teatro E. Peroni la nuova Stagione Teatrale, organizzata e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Martino Buon Albergo in collaborazione con la Biblioteca comunale don Lorenzo Milani, il Circuito Teatrale Arteven – Regione del Veneto, la Young Community, Archimede Servizi, la Pro Loco, l’associazione culturale Fuori Circuito e il sostegno del gruppo bancario Credito Valtellinese.

Con soli € 70 di abbonamento (ridotto € 60) – in vendita presso la Biblioteca Comunale – ci si potrà assicurare il posto per vedere gli otto appuntamenti di un programma di qualità, che anche quest’anno riuscirà ad incontrare il favore del pubblico più esigente. Inizio spettacoli ore 21.00

Apertura di sipario venerdì 23 novembre con URGE il nuovo spettacolo di e con ALESSANDRO BERGONZONI. Un allestimento che già dal titolo vuole chiaramente segnalarci un’allerta, una necessità artistica senza sosta e senza indugi. Ma cosa Urge a Bergonzoni, che arriva a questo nuovo testo dopo il pluripremiato Nel? Sicuramente segnalarci delle differenze che se trascurate possono realmente cambiare il senso delle cose, come quella tra sogno e bisogno.

Sabato 1 dicembre la COMPAGNIA GANK, in co-produzione con il Teatro Stabile di Genova e il Festival Teatrale di Borgio Verezzi, presenta MOLTO RUMORE PER NULLA di William Shakespeare, regia di Alberto Giusta. Un allestimento divertente ed emozionante, una commedia che pulsa di una incantevole vitalità anche grazie alla lingua spiritosa, ironica, frizzante di un mondo che brilla per sofisticazione e varietà. In scena c’è il buono e il cattivo, c’è il principe e c’è il servo, il fool, il clown, il nobile, il cortigiano, il giusto e lo sciocco, tutti vicini, tutti insieme nella stessa sarabanda.

Sabato 15 dicembre in palcoscenico la FONDAZIONE ATLANTIDE / Teatro Stabile Di Verona in PICCOLI CRIMINI CONIUGALI commedia in un atto di Eric-Emmanuel Schmitt, regia di Alessandro Maggi. Elena Giusti e Paolo Valerio son gli interpreti di questo giallo coniugale in cui la verità non è mai ciò che sembra, dove la memoria (e la sua supposta mancanza), la menzogna e la violenza vengono completamente riviste per assumere dei significati nuovi, inaspettatamente vivificanti. Una macchina narrativa pressoché perfetta svela impietosamente i meccanismi della coppia e i più intimi recessi dell’animo umano.

Dopo la pausa natalizia la rassegna riprende nel 2013 sabato 19 gennaio con NIENTE DI PRIVATO Omaggio a Giorgio Gaber di e con FABRIZIO PALADIN che, nelle sue note allo spettacolo, ci spiega come lo ha da sempre stuzzicato l’idea di portare in scena un recital con testi e canzoni di Gaber. Conferitogli “Il Premio Omaggio a Giorgio Gaber”, per l’occasione – con l’accompagnamento del M° Loris Sovernigo – Paladin preparò e presentò tre canzoni e un monologo. Grazie a questo evento nacque l’idea di ideare un vero e proprio spettacolo a questo nostro grande artista.

Il primo appuntamento di febbraio – sabato 9 – è con IL BERRETTO A SONAGLI commedia di Luigi Pirandello che racchiude in sé tutti i temi cari all’autore: l’apparenza, la vergogna sociale, la difficile interpretazione della verità. La messa in scena del TEATRO BRESCI, regia di Giorgio Sangati, si distingue per la giovane età del cast di attori, che si misurano con questo testo ricontestualizzandolo e restituendogli universalità.

Sabato 23 febbraio arriva a San Martino il nuovo spettacolo di GIULIANA MUSSO intitolato LA FABBRICA DEI PRETI, ideato con la collaborazione di Massimo Somaglino. L’autrice spiega che <<[…] la “fabbrica dei preti” si propone di essere un percorso di indagine e scrittura, un momento di condivisione dei materiali bibliografici di ricerca e delle testimonianze dirette raccolte negli ultimi mesi […] per rimettere l’essere umano e i suoi bisogni al centro o, meglio, al di sopra di ogni norma e ogni dottrina […] >>.

Si cambia registro sabato 2 marzo con L’AVARO IN BLUES, liberamente tratto da “L’Avaro” di Molière che si ispira alla celebre Aulularia di Plauto e la ricompone su una partitura intonata alla Commedia dell’Arte. Questo spettacolo proietta il personaggio dell’avaro nella realtà di una rete di relazioni familiari fatta di conflitti senza speranza, perché tutti – per necessità o per comodità – ballano la musica suonata dal vecchio capofamiglia che procura quel denaro che poi loro dilapidano. In scena Marco Artusi, Evarossella Biolo, Matteo Cremon, Davide Dolores, Gianluigi (Igi) Meggiorin, Francesca Botti.

Chiusura di rassegna sabato 23 marzo con GIN GAME di Donald Lee Coburn, con VALERIA VALERI e PAOLO FERRARI nei panni di Fonzia e Weller, due ospiti di una casa di riposo convenzionata. Lui, ricercatore di mercato in pensione, insegna a lei, una vecchia puritana figlia di un pastore metodista, il Gin nel quale da sempre eccelle. Quando Fonzia comincia a vincere superando il maestro, scatena il suo disappunto. Ma tanto la collera di Weller quanto l’aggressiva reazione di lei nascondono un passato doloroso.

ABBONAMENTI Intero € 70 – Ridotto € 60 in VENDITA domenica 11 novembre presso la Biblioteca Comunale ore 10:00 – 12:30 e dal 12 al 17 novembre presso la Biblioteca Comunale il lunedì, martedì e mercoledì ore 17.30 – 19.00; giovedì, venerdì e sabato ore 11.00 – 12.30, fino ad esaurimento dei posti.

BIGLIETTI Intero € 13 – Ridotto € 10, per Gin game e Urge biglietto unico € 15. PREVENDITA E VENDITA presso Edicola Braccobaldo (p.zza del Popolo, 24)On line: http://www.vivaticket.itIl giorno dello spettacolo dalle ore 20:00 presso il Teatro E. Peroni – Piazza del Popolo, 24 – S. Martino Buon Albergo. RIDUZIONI abbonamento e biglietti valide fino ai 25 anni e oltre i 60 anni. INFO Biblioteca Comunale (Piazza del Popolo, 26 – S. Martino Buon Albergo) tel. 045.8874314e nei giorni di spettacolo dalle ore 13:00 al cell. 346.7941108oppure sul web: www.comunesanmartinobuonalbergo.it – www.arteven.it

UFFICIO STAMPA
info@arteven.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.