Mostra di Corrado Balest a Portobuffolè (TV).

Opera di Corrado Balest

Sabato 10 novembre, presso il Museo Casa Gaia, Portobuffolè (TV), è stata inaugurata la mostra personale di Corrado Bales, che sarà visitabile fino al 27 gennaio 2013. L’artista nasce nel 1923 a Sospirolo (Belluno), trasferitosi a Venezia poco prima della fine dell’ultima guerra, frequenta l’Accademia di Belle Arti, sotto la guida del maestro Cadorin fino al 1950. Da questo momento inizia la sua autonoma attività professionale: espone per la prima volta alla Bevilacqua La Masa, partecipa a numerose mostre collettive e realizza mostre personali a Venezia e nel Veneto, a Roma, Vienna e Milano.

Balest si dedica anche all’incisione, prediligendo la tecnica dell’acquaforte: è del 1971 la prima mostra di questa sua produzione negli spazi della Fondazione Bevilacqua La Masa a Venezia; viene inoltre pubblicata, dalla casa editrice Neri Pozza di Vicenza un’antologia di opere grafiche dal 1970 al 1995 e realizza acqueforti a illustrazione di numerosi testi poetici e letterari. Balest si dedica anche alla plastica – sculture, terrecotte e bronzi . Le opere di Balest si conservano in numerosi musei stranieri e italiani (tra questi il Pushkin di Mosca, l’Ermitage di Pietroburgo, l’Albertina di Vienna, la Galleria d’Arte Moderna di Zagabria, la Galleria d’Arte Moderna e la Galleria Querini Stampalia di Venezia, il Civico Museo di Vicenza, il Gabinetto di disegni e stampe dell’Istituto di Storia dell’Arte dell’Università di Pisa, il Museo Rizzarda di Feltre ecc.), nonché in innumerevoli collezioni private sia in Italia che all’estero.

Hanno scritto di lui: Eugenio Bernardi, Marziano Bernardi, Dino Buzzati, Felice Carena, Carlo della Corte, Enzo Di Martino, Ugo Fasolo, Silvio Guarnieri, Mario Lucchesi, Salvatore Maugeri, Giuseppe Mazzariol, Giuseppe Mazzotti, Berto Morucchio, Gino Nogara, Guido Perocco, Neri Pozza, Ivo Prandin, Lionello Puppi, Paolo Rizzi, Alberto Sala, Nantas Salvalaggio, Luigi Scarpa, Ardengo Soffici, Giuseppe Surian, Dino Tamburini, Toni Toniato, Giorgio Trentin, Diego Valeri.

Sabato 10 Novembre, ore 17:00
Museo Casa Gaia, Portobuffolè (TV)
Curatore: Giorgio Baldo
10 novembre 2012 – 27 gennaio 2013
Orari: Sabato 14.00-18.00
Domenica 10.00-12.30 14.00-18.00
Ingresso (mostre periodiche e Museo del Ciclismo): 3 euro

Per informazioni e prenotazioni:
Ufficio Turistico Comune di Portobuffolè
ufficioturistico@comune.portobuffole.tv.it
tel. 0422 850742
fax. 0422 850267
lunedì 15:00 – 19:00
martedì, giovedì e venerdì 09:00 – 13:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.