Domenica tra vino e musica alla Lovat di Villorba (TV)

La Band Letti Sfatti

Domenica 28 aprile alle 11,30 il Lovat Cucina & Co – il rinnovato bar-ristorantino al piano terra della libreria – ospita alcuni confratelli della Confraternita degli Incroci Manzoni. I rappresentanti del sodalizio nato per tutelare e promuovere i vitigni creati dal professor Luigi Manzoni, protagonista dello sviluppo vitivinicolo del nostro territorio illustreranno al pubblico come la Confraternita è anche impegnata a divulgare, attraverso degustazioni, convegni, lezioni nelle scuole etc., la conoscenza del vino e del saper bere. A seguire, degustazione guidata di alcuni diversi tipi di “Incrocio Manzoni”.

La musica inizierà alle 18,30 con due proposte di Moving Records and Comics, il negozio di musica e fumetti all’interno della libreria villorbese. Ospiti del nuovo “live” saranno il gruppo napoletano “Letti sfatti”, nato con l’idea di fondere canzoni, satira e poesia in brani e spettacoli live variegati e suggestivi, che uniscono alla tradizione la teatralità ed anche la multimedialità. Con il loro cd “E se il mondo assomigliasse a Piero Ciampi” i tre musicisti del gruppo (Jennà Romano, Roberto Marangio e Mirko Del Gaudio) omaggiano in napoletano il cantautore livornese.

A seguire, presentazione dell’album di esordio di Antonio Nola, napoletano da molti anni residente a Treviso. S’intitola “Come è giusto che sia” ed è stato preceduto dall’uscita del videoclip “Al mercato delle parole” che si avvale anche della voce di Patrizio Trampetti, storico membro della Nuova Compagnia Di Canto Popolare, e della tromba di David Larible artista di fama internazionale.

L’album consta di 10 canzoni dove il cantautore trasferisce le proprie emozioni fotografando la vita di tutti i giorni mettendo in luce l’essere umano in una dimensione universale attraverso una miscela di sound che vanno dal folk-popolare-funky-bossanova mantenendo però una propria identità e personalità. “Pecore Nere” e “E mi difendo” sono i due track più significativi del Cd: “Al mercato delle parole” con la tromba di David Larible, che crea un’atmosfera circense è una passeggiata tra luoghi e tempi remoti; “Come è giusto che sia” un auspicio al futuro, un viaggio nelle contraddizioni della nostra società che urta contro i propri sentimenti. Una “voce nuova”, quella di Nola, tutta da ascoltare.

Ingresso libero e gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.