Le Quatuor: i giocolieri della musica al Teatro Verdi (PD)

 	 Le Quatuor - Danseurs de Cordes - Photo 1 © D rid

Il prossimo ospite di Musikè, unica data italiana, sarà l’ensemble francese Le Quatuor, strepitoso quartetto d’archi, pioniere del teatro comico musicale, premiato con numerosi riconoscimenti internazionali (tra cui il Premio Molière nel 1994 e nel 2003, il Premio Molière et Victoire de la Musique nel 1998). Appuntamento martedì 21 maggio 2013 al Teatro Verdi di Padova alle ore 21.00.

Sarà l’unico spettacolo a pagamento della rassegna: il ricavato verrà interamente devoluto in beneficenza all’O.A.S.I. – Opera e Assistenza Scarcerati Italiani dei Padri Mercedari di Padova. Prevendita dal pomeriggio di lunedì 22 aprile presso la biglietteria del Teatro Verdi oppure on line sul sito di Musikè.

Due violini, una viola e un violoncello: un quartetto d’archi d’impostazione classica che gioca con la musica. Le Quatuor è da oltre vent’anni un punto di riferimento in materia di humour musicale, capace di trasformare la compita esibizione di un quartetto in un esilarante pastiche che mescola classica, blues, soul, gospel, canti folklorici, lirica, rap. Jean-Claude Camors e Laurent Vercambre (violino), Pierre Ganem (viola) e Jean-Yves Lacombe (violoncello) sono virtuosi del loro strumento e giocolieri della musica, acrobati, ballerini, cantanti lirici, mimi, in grado di eseguire le pagine più celebri (e anche le più serie) con effetti di sorprendente comicità.

In questa nuova creazione sono sempre di rigore il frac e il quartetto d’archi, sia per riprodurre l’immagine della più esigente formazione di musica da camera, sia per continuare a servirsi della ricchezza inesauribile degli strumenti musicali. Dreamstrings, ancora una volta creato e messo in scena con la regia di Alain Sachs, non è una semplice sequenza di numeri musicali e umoristici: la musica, lo humour, i gesti e la poesia si mescolano intimamente, e la risata fanciullesca si unisce alla metafora più profonda, suscitando sorpresa e commozione.

Musikè prosegue lunedì 27 maggio al Multisala MPX di Padova con Muri. Prima e dopo Basaglia, interpretato da Giulia Lazzarini su testo e regia di Renato Sarti. Lo spettacolo, vincitore del Premio Anima 2012, è il toccante monologo di un’infermiera entrata a lavorare nel manicomio di Trieste prima della legge Basaglia. Una persona semplice che prende coscienza del significato e del valore umano, prima ancora che scientifico, della rivoluzione introdotta da quel medico atipico. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Musikè 2013 è promosso e organizzato da
Fondazione Cassa di Risparmio Padova e Rovigo
http://www.rassegnamusike.it – info@rassegnamusike.it
http://www.facebook.com/rassegnamusike
tel. 345.7154654

Ideazione e coordinamento
Alessandro Zattarin

Comunicazione
Roberto Fioretto

Supervisione
Alessandra Veronese

Progetto grafico
Metropolis ADV

Consulenza per la classica
Mario Giovanni Ingrassia

Consulenza per il jazz
Giuseppe “Momo” Mormile

Consulenza per il teatro e la danza
Claudio Ronda

UNICA DATA ITALIANA, in esclusiva per Musikè
PREVENDITE APERTE DA LUNEDI 22 APRILE

21 maggio 2013 ore 21,00
Padova, Teatro Verdi (Via dei Livello 32)

LE QUATUOR
Dreamstrings

Jean-Claude Camors violino
Laurent Vercambre violino
Pierre Ganem viola
Jean-Yves Lacombe violoncello

Alain Sachs regia

platea/pepiano/1° ordine € 10,00
2° ordine/galleria € 5,00

I biglietti saranno acquistabili a partire da lunedì 22 aprile presso la biglietteria del Teatro Verdi oppure on line su http://www.rassegnamusike.it

Il ricavato della serata sarà devoluto all’O.A.S.I. – Opera e Assistenza Scarcerati Italiani dei Padri Mercedari di Padova.

Ufficio stampa
Studio Pierrepi
Via delle Belle Parti 17 – 35141 Padova
mob. (+39) 345 7154654
web: http://www.studiopierrepi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.