Master di Fondazione Fotografia Modena: gli artisti di domani si formano qui

Sono aperte le iscrizioni al master di alta formazione sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia Modena: due anni di studio e pratica intensivi, sotto la guida di docenti di livello internazionale e a contatto diretto con le opere di una grande collezione, per giovani artisti che vogliono costruire la propria carriera attraverso la fotografia e il video.

Il prossimo biennio del master partirà in ottobre e per chi si iscrive entro il 28 febbraio è prevista una riduzione del 25% sulla quota totale. Riduzioni sono previste anche per chi proviene da Accademie, Università, scuole di fotografia. La selezione dei candidati è basata sulla valutazione del curriculum, del portfolio presentato, delle capacità progettuali e delle motivazioni. Tutte le informazioni e le scadenze sono riportate sulla pagina dedicata del sito web di Fondazione Fotografia (http://www.fondazionefotografia.org/formazione/master).

La sede didattica del master offre una biblioteca specializzata e diversi laboratori: una camera oscura, una sala di posa attrezzata per la ripresa video e fotografica, una sala multimediale e un atelier adibito a spazio espositivo e di lavoro. Gli studenti hanno la possibilità di lavorare a contatto con le opere originali che compongono le collezioni fotografiche storiche e contemporanee gestite da Fondazione Fotografia, di partecipare a conferenze, artist talk, trasferte formative e visite guidate agli eventi espositivi organizzati. Il lavoro degli studenti viene promosso e valorizzato attraverso mostre organizzate al termine di ogni anno, incontri con esperti del settore e un programma di scambi e residenze d’artista presso importanti istituzioni italiane, europee ed extraeuropee.

Le novità della prossima edizione

· Un programma di scambio con il Royal College of Art di Londra, tra gli istituti di formazione artistica più prestigiosi al mondo, consentirà a due studenti del master di Fondazione Fotografia Modena di seguire i corsi in loco, usufruire dei laboratori per un mese l’anno e di elaborare un progetto originale. Lo scambio prevede che due studenti del Royal College frequentino a loro volta i corsi del master di Modena per un mese l’anno: anche in questo caso l’obiettivo sarà realizzare un progetto originale, da esporre successivamente negli spazi della Fondazione.

· Più spazio al video come veicolo di espressione artistica all’interno del programma di formazione: a partire dal prossimo anno il piano didattico comprenderà corsi specifici dedicati alle tecniche e al linguaggio dell’immagine in movimento.

· Nuove attrezzature messe a disposizione dalla scuola per gli studenti, sia per le esercitazioni in sede che per le ricerche individuali.

Nelle diverse attività didattiche, tra gli altri, sono coinvolti: Ruth Blees Luxemburg (Royal College of Art di Londra), Vincenzo Castella (fotografo), Mario Cresci (fotografo), Paola De Pietri (fotografa), Julia Draganovi? (critico e curatore), Vittore Fossati (fotografo), Adrian Paci (artista), Christine Frisinghelli (Camera Austria), Niklas Goldbach (fotografo e video maker), Axel Hütte (fotografo), Francesco Jodice (fotografo), Angela Vettese (critico e curatore), Filippo Maggia (Fondazione Fotografia Modena), Luca Molinari (architetto), Pino Musi (fotografo), Bas Vroege (Paradox), Roberta Valtorta (storica e critica della fotografia, Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo – Milano).

Per informazioni
Fondazione Fotografia Modena
Sede Didattica
tel 059 224418
formazione@fondazionefotografia.org

http://www.fondazionefotografia.org/formazione

Evento segnalato dal sito web: http://www.exibart.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.