Prorogate al 19 aprile le mostre Guidi/Vettori e Mantello di carta

Doppia mostra omaggio a Virgilio Guidi e Luigi Vettori a Pordenone

E’ prorogata fino al 19 aprile la doppia mostra dedicata a un grande maestro della pittura del Novecento, Virgilio Guidi, e al suo allievo, pordenonese di adozione, Luigi Vettori, allestite nella Galleria d’arte moderna e contemporanea Armando Pizzinato per iniziativa del Comune di Pordenone/Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio e contributo della Provincia di Pordenone, il sostegno di Fondazione Crup e il contributo della Bcc Pordenonese.

Con l’allungarsi delle giornate, infatti, stanno anche aumentando i visitatori che possono anche godere del parco Galvani, mentre le scuole dimostrano di apprezzare i laboratori, la cui richiesta è costante. I visitatori provengono da Milano, Roma, Firenze, Venezia, Treviso, ma anche da Francia e Russia, come testimoniano le firme lasciate sul libro della mostra. Sfogliando le sue pagine si trovano tanti commenti di gradimento, ma anche complimenti per lo spazio e ringraziamenti per la disponibilità del personale: “un momento per far volare l’anima”, “suggestiva e profonda”, “non mi aspettavo opere così spettacolari”, “la vorrei rivedere ogni giorno”, “bello scoprire Vettori”. In particolare i pordenonesi si sono mostrati orgogliosi del talento del giovane Vettori, per il quale sono stati fatti ulteriori studi e restauri, rendendo così il patrimonio museale ancor più completo e ricco (la maggior parte delle sue opere, conservate dalla famiglia è di proprietà dei Musei Civici). Tra i commenti più curiosi l’entusiasmo di una famiglia con zia e nonna per la prima volta tutti insieme al museo e le lamentele per il biglietto di ingresso (3 euro), considerato troppo basso per un museo così bello (viene suggerito di almeno 5 euro).

Il ciclo di incontri di approfondimento collegato alle mostre ha inoltre gettato una luce nuova anche sul lavoro di Guidi, già ampiamente studiato e conosciuto dalla critica. Durante i mesi di marzo e aprile proseguiranno anche i percorsi assistiti del sabato pomeriggio (ore 17), cui si affiancano i percorsi culturali riservati alle associazioni da parte di Amici di Parco. Gli incontri a cura di Fulvio Dell’Agnese verteranno invece sull’arte contemporanea in generale, ma sempre da punti di vista insoliti e particolari. “Virgilio Guidi. Il destino della figura” curata da Toni Toniato e Casimiro Di Crescenzo presenta una significativa selezione di quadri e sculture, seguendo il filo conduttore teorico-compositivo della figura nello spazio, svelando la sua poetica incentrata su luce, forma e colore. “Luigi Vettori. Un’eredità spezzata”, a cura di Casimiro Di Crescenzo ricostruisce attraverso 60 dipinti, 35 tra disegni e incisioni (frequenti sono nature morte, poetici paesaggi, nudi e ritratti femminili) numerose foto e documenti originali la vicenda di questa promessa dell’arte italiana, offrendone il ritratto più completo e ricco. E’ prorogata fino al 19 marzo anche la mostra di fumettisti nazionali e internazionali Il Mantello di Carta, ospitata nella mansarda di Villa Galvani.

Clelia Delponte

0434/392924 347/0349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.