Cantando il Natale concerto corale 12 dicembre a Cordenons

Coro Abate foto Simonella fornita da Clelia Delponte

Il concerto inserito nel cartellone di Nativitas cura di Usci fvg di sabato 12 dicembre, Cantando il Natale, in programma alle 20.45 nell’Auditorium Aldo Moro, vede la partecipazione di tre formazioni corali del territorio, con caratteristiche molto diverse tra loro, per età, generi e composizione. Protagonisti saranno infatti il coro Polifonico S. Antonio Abate di Cordenons, diretto da Monica Malachin, la Corale virile Cordenonese, diretta da Lorenzo Benedet e il coro stabile della scuola primaria Rosmini, progetto di Stefano Agosti, direttrice Monica Malachin.

Il Coro Polifonico Sant’Antonio Abate – solida formazione che ha saputo raggiungere vette eccellenti di qualità riconosciute con premi e inviti ai festival europei più prestigiosi – eseguirà un programma di brani dedicati al tema mariano, alla celebrazione della luce (tra cui l’evocativo Northern Lights del norvegese Gjeilo, dove le armonie del brano combinano magistralmente dissonanze e consonanze che si dissolvono per lasciare spazio al cantus affidato al colore morbido del contralto) e all’ambito tradizionale tra carole di area tedesca (non mancherà Stille Nacht) e anglosassone. Pregevole il mottetto Resònet in laudibus del compositore polacco Bartlomiej Pekiel, eseguito a cori battenti nello stile barocco.

Il coro per l’occasione presenterà alcuni nuovi brani del proprio repertorio come Ave Maris Stella del contemporaneo Kverno eseguita a due cori, maschile e femminile, culminante in un finale a 6 voci. La Corale Cordenonese ha invece scelto autori contemporanei dediti a un repertori popolare come De Marzi, Casanova, Maiero, Vidoni e Buggiani. Il coro stabile della scuola Rosmini proporrà infine carole natalizie di tutto il mondo dall’area inglese a quella afroamericana, alla tedesca a quella italiana. Ingresso gratuito.

Clelia Delponte

3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.