Rembrandt in Vaticano: Immagini fra cielo e terra in mostra a Roma

Rembrandt

Rembrandt in Vaticano: Immagini fra cielo e terra in mostra ai Musei Vaticani fino al 26 febbraio 2017. Per la prima volta il grande pittore e acquafortista Rembrandt, il maestro protestante di Leida, arriva nei Musei del Papa, nel cuore del Cattolicesimo romano, con una mostra di 55 stampe provenienti dal Museo di Zorn in Svezia, più un dipinto su tela dalla olandese Collezione Kremer.

I mille volti del popolo dolente, dei mendicanti, degli infermi, dei poveri e dei ricchi intorno alla luce del Gesù nella celeberrima Stampa dei cento fiorini, la tristezza del Giove anziano che spia la carnale vitalità della giovane Antiope addormentata, le citazioni barocche nella Morte della Vergine, gli autoritratti, con quello sguardo fiero che siamo abituati a conoscere. Nei 500 anni dalla Riforma e fortemente voluta nella strada del dialogo tra cattolici e protestanti, arriva per la prima volta ai Musei Vaticani il genio di Rembrandt, con una piccola, splendida mostra che fino al 26 febbraio racconta l’infinita maestria del pittore di Leida per le acqueforti, tecnica nella quale raggiunse livelli insuperati…

In tutto 53 incisioni, due lastre in rame e due dipinti (ma uno è l’autoritratto ottocentesco di un altro abilissimo pittore e incisore, lo svedese Zorn dalla cui strepitosa collezione arrivano molte delle opere esposte) in un allestimento intimo e prezioso curato dall’architetto Roberto Pulitani negli appartamenti di Pio V, ad un passo dalle Stanze di Raffaello e dalla Cappella Sistina di Michelangelo. La mostra è stata inaugurata mercoledì alla presenza della Regina Silvia di Svezia e della Principessa Beatrice dei Paesi Bassi. Aperta a poche settimane dalla visita di Papa Francesco che ha presenziato alla Preghiera Ecumenica Comune in Svezia in occasione della commemorazione della Riforma, Rembrandt in Vaticano – Immagini fra cielo e terra, curata da Johan Cederlund, direttore del museo Zorn (Svezia) e da Arnold Nesselrath, delegato per i dipartimenti scientifici ed i laboratori dei Musei Vaticani, è stata resa possibile dai prestiti del museo svedese, dal quale provengono le 53 acqueforti, e della Collezione Kremer di Amsterdam

Lun-sab ore ore 9.00 – 16.00 (ultimo ingresso e chiusura biglietteria)
Chiusura dei Musei: ore 18.00 (con uscita dalle sale mezz’ora prima della stessa chiusura)

Chiusi tutte le domeniche, ad eccezione dell’ultima domenica del mese (aperti ad ingresso gratuito ore 9.00 – 14.00; ultimo ingresso ore 12.30): 27 novembre

Chiusure straordinarie
– 8, 25, 26 dicembre

http://www.museivaticani.va/2_IT/pages/MV_Home.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.