Conferenza pubblica di Gilles Clément a Treviso

Gilles Clément, paesaggista e scrittore francese, una delle figure più note del paesaggismo europeo, terrà una conferenza pubblica venerdì 10 marzo alle ore 17.30 nell’auditorium della Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso. Introducono Luigi Latini, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Benetton, e Enrico Fontanari, responsabile scientifico del Master in Architettura del Paesaggio e del Giardino dell’Università Iuav di Venezia.

Docente presso l’École Nationale Supérieure du Paysage a Versailles, Clément ha influenzato un’intera generazione di paesaggisti europei con le proprie teorie e con le proprie realizzazioni, tra queste il parco André Citroën a Parigi, il parco Matisse a Lille e il giardino del Musée du quai Branly a Parigi.
I suoi lavori e i suoi numerosi scritti teorici hanno largamente influenzato il dibattito contemporaneo sul paesaggio affrontando temi come quelli del jardin en mouvement (uno spazio in cui la natura non è assoggettata alle regole di un disegno astratto ma segue piuttosto un processo dinamico all’interno del quale, spesso, è più prezioso sapere cosa non fare piuttosto che intervenire e aggredire), del “giardino planetario” (un principio che considera la figura del giardiniere in chiave etica, che guarda alla diversità biologica come una garanzia di futuro per l’umanità) e del “terzo paesaggio” (ovvero l’attitudine a mettere al centro della nostra attenzione tutti i “luoghi abbandonati dall’uomo” come le grandi aree disabitate del pianeta, ma anche spazi più piccoli e diffusi, invisibili, come: aree industriali dismesse invase da vegetazione spontanea, oppure le erbacce che crescono in un’aiuola spartitraffico).

Gilles Clément ha pubblicato tra l’altro, Le jardin planétaire (catalogo della mostra alla Villette di Parigi, 1999), La sagesse du jardinier (2004) e due romanzi, Thomas et le voyageur (1997) e La dernière pierre (1999). In italiano sono stati pubblicati l’antologia Il giardiniere planetario (22 publishing, 2008) e Elogio delle vagabonde (DeriveApprodi 2010). Quodlibet ha pubblicato Manifesto del Terzo paesaggio (2005), Il giardino in movimento (2011), Breve storia del giardino (2012), Giardini, paesaggio e genio naturale (2013) e Ho costruito una casa da giardiniere (2014).

L’evento in programma costituisce una tappa significativa del rapporto di scambio e collaborazione che si è instaurato tra la Fondazione Benetton Studi Ricerche e il Master in Architettura del Paesaggio e del Giardino dell’Università Iuav di Venezia. Nel corso del resto della giornata, infatti, Gilles Clément lavorerà a Treviso con gli studenti del Master veneziano.

Sarà disponibile la traduzione simultanea dal francese all’italiano.
Ingresso libero.
Auditorium spazi Bomben, via Cornarotta 7, Treviso.
Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422.5121, www.fbsr.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.