Raggiunto l’obiettivo dell’acquisto dell’incunabolo del Bolzanio

Martedì 11 aprile presso la sala di lettura della Biblioteca civica, si è tenuta la conferenza stampa conclusiva del progetto di crowdfunding “Riportiamo a Belluno l’importante e rara opera dell’illustre concittadino Urbano Bolzanio” con esposizione dell’incunabolo acquisito “Institutiones Graecae Grammaticae”, editio princeps aldina del 1497.

L’immagine del colophon dell’incunabolo “Institutiones Graecae Grammaticae” per comunicare che l’obiettivo dell’acquisto condiviso con la popolazione bellunese dell’opera di Urbano Bolzanio è stato raggiunto!

Dal 24 novembre 2016 al 28 marzo 2017 una serie di conferenze, visite guidate, viaggi e incontri hanno portato, con il contributo di molti, a raccogliere la somma necessaria per l’acquisto del prezioso e raro incunabolo per la Biblioteca civica di Belluno.

Vogliamo sentitamente ringraziare – anche a nome del Soroptimist Club Belluno-Feltre, con cui abbiamo condiviso questo progetto – le centinatia di persone e le numerose associazioni e alcune ditte che hanno liberamente partecipato alle iniziative e/o contribuito con donazioni in denaro alla realizzazione del progetto. Molti ringraziamenti vanno a Marco Perale, d. Rino Sgarbossa, Marta Azzalini,, Manolo Piat, Ivano Decima, il personale della Biblioteca comunale di Poppi (AR), d. Ugo Fossa, d. Claudio Ubaldo Cortoni, d. Roberto Fornaciari, che hanno dato il loro contributo a svolgere il ruolo di relatori e guide con grande disponibilità e professionalità. Grazie anche alle giornaliste Daniela De Donà e Martina Reolon e che hanno partecipato a promuovere il progetto sulla stampa locale.

Quando il libro arriverà a Belluno saranno programmati un incontro con gli organi di informazione per divulgare i dettagli dell’iniziativa e anche una presentazione pubblica del volume aperta alla partecipazione di tutti. Poi sarà avviato il programma di iniziative che avranno lo scopo di valorizzare l’opera e la figura di Urbano Bolzanio. E’ la prima volta nella storia della provincia di Belluno che un bene culturale di importante interesse locale viene acquistato e riportato a Belluno esclusivamente con le risorse finanziarie dei cittadini (singoli o associati) che hanno condiviso questo innovativo progetto.

Fonte: http://biblioteca.comune.belluno.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.