Musica antica in casa Cozzi concerto-spettacolo Danzasi

casa Cozzi

Gli appuntamenti di Giugno Antico, proposti nell’ambito del progetto Musica antica in casa Cozzi, organizzato dalla Fondazione Benetton e da almamusica433, proseguono domenica 11 giugno alle ore 21 con il concerto-spettacolo Danzasi come…canto overo danza che restituirà alla ritrovata piazza di Santa Maria dei Battuti di Treviso l’atmosfera della Urbs Picta rinascimentale grazie alle suggestioni delle musiche e delle danze dell’epoca.

Protagonisti saranno l’ensemble umbro Anonima Frottolisti, tra le realtà italiane emergenti nel panorama della musica antica, e il Gruppo di danza storica Tripudiantes Dovarensis di Isola Dovarese-Cremona. Tra il XV e il XVI secolo, in tutta Europa, assistiamo a una copiosa produzione di musica dedicata alla danza, affiancata ai trattati di danza che tramandano le musiche stesse. Le linee musicali utilizzate divennero nel tempo così famose da divenire a loro volta punto di partenza per polifonie nuove. L’esecuzione dei brani monodici e il loro sviluppo polifonico nel contesto di una danza è l’idea di Anonima Frottolisti e Tripudiantes Dovarensis: ballare sul canto e sulla polifonia, per costruire un’unica architettura musicale.

In programma composizioni di maestri di danza – Guglielmo Ebreo da Pesaro (ribattezzato Giovanni Ambrosio), Domenico da Piacenza, Antonio Cornazano… –, che rivestirono una fondamentale importanza in quella fase della storia della musica: furono loro, secondo le testimonianze riportate dalle fonti storiche pervenute ai nostri giorni, i maestri del danzare, docenti e interpreti che vissero coerentemente la consapevolezza di dare una realtà colta e dunque scritta all’arte della danza, rapportandola razionalmente a specifiche composizioni musicali.

Giugno antico si concluderà domenica 18 giugno alle ore 20.45 con la ormai consueta “Festa d’estate” nel giardino di casa Luisa e Gaetano Cozzi a Zero Branco (Treviso). Una serata conviviale per celebrare la Festa Europea della Musica e, quest’anno, i 450 anni della nascita di Claudio Monteverdi. L’apprezzatissimo trio New Landscapes, ovvero Silvia Rinaldi, violino barocco, Luca Chiavinato, liuto barocco, colascione e oud, Francesco Ganassin, clarinetto basso, proporrà il concerto Quando l’alba in Oriente…omaggio a Claudio Monteverdi. Aprirà la serata Edward Szost, liuto.

Ingresso al concerto di domenica 11 giugno: a offerta responsabile.
Piazza di Santa Maria dei Battuti, Treviso

Per informazioni: Fondazione Benetton Studi Ricerche, tel. 0422 5121, fbsr@fbsr.it, www.fbsr.it
Ufficio stampa: Silvia Cacco, tel. 0422 5121, silvia.cacco@fbsr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.