Lucis: i fiori del cantico a Spilimbergo

Dopo Valvasone arriva a Spilimbergo a cavallo del solstizio d’estate il pellegrinaggio musicale a lume di candela lungo il Cammino della Concordia, Lucis. Questa sera nel duomo cittadino alle 20.45 Officium Consort diretto da Walter Testolin propone il programma I fiori del cantico, selezione di brani dal repertorio polifonico rinascimentale ispirati al Cantico dei Cantici, in equilibrio, come il testo, tra amore spirituale e amore fisico. In programma musiche di Giovanni Pierluigi da Palestrina, Orlando di Lasso, Jean Lheritier, Jacob Clemens non Papa (col suo bellissimo Ego flos campi a sette voci scritto per la fratellanza mariana di ‘S-Hertogenbosch della quale faceva parte), Cipriano de Rore, deifinito da Monteverdi “il primo rinnovatore”, maestro determinante per l’evoluzione dello stile musicale occidentale, col suo lussureggiante Descendi in hortum meum (anch’esso a sette voci). Continua la lettura di Lucis: i fiori del cantico a Spilimbergo