Il CRAF di Spilimbergo propone nuove mostre in Friuli Venezia Giulia

La rassegna, nata nel 1987, è organizzata dal Centro di Ricerca e Archiviazione della Fotografia che ha sede a Spilimbergo, in provincia di Pordenone. Il CRAF dal 2014 è riconosciuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia polo di riferimento per la conservazione e catalogazione della fotografia.

Il programma 2017 è assolutamente in linea con la missione del Centro, da un lato impegnato a far conoscere al grande pubblico l’opera dei maestri della storia della fotografia e dall’altro attento alla valorizzazione dei talenti nazionali e internazionali che stanno affermandosi.

Proprio a seguito di tali forme di attenzione culturale, il 1 luglio il Premio Friuli Venezia Giulia Fotografia sarà assegnato a Letizia Battaglia, la celebre fotografa emblema della lotta contro la mafia a Palermo, e al giovane fotografo pordenonese Mattia Balsamini, allievo di David LaChapelle. Entrambi gli autori esporranno una selezione di opere, alcune pure in grande formato, al primo piano di Palazzo Tadea, a Spilimbergo. Le due personali resteranno aperte al pubblico fino al 3 settembre 2017.

Del resto il programma di mostre di Friuli Venezia Giulia Fotografia è davvero rilevante per qualità e quantità. A Maniago sino al 2 luglio resterà aperta la personale di Evaristo Fusar, dedicata ai suoi grandi reportage. Da 16 giugno al 10 settembre, a San Vito al Tagliamento, in una mostra ideata e promossa dall’Accademia di Architettura di Mendrisio, si potranno ammirare le foto di paesaggio scattate da Gabriele Basilico.

Sempre a San Vito al Tagliamento, nella stessa Chiesa di San Lorenzo (dal 16 settembre al 22 ottobre) sarà poi presentata la sequenza di immagini dal titolo “Segni della vita contadina”. A Sequals Evaristo Fusar esporrà le foto che ritraggono Primo Carnera (dal 14 luglio al 3 settembre), mentre la città di Lignano Sabbiadoro ospiterà alla Terrazza Mare la mostra “Il Volto del Cinema” (dal 15 luglio al 17 agosto) e Barcis parteciperà alla rassegna esponendo i rilevamenti fotografici realizzati nel 1922, in Friuli, dal linguista Paul Scheuermaier (dal 29 luglio al 3 settembre). Dal 30 settembre al 7 gennaio 2018 la città di Udine ospiterà nella Chiesa di San Francesco il grande evento espositivo “Donne&Fotografia”, che avrà come protagoniste le più importanti fotografe internazionali. Proprio nel corso dell’inaugurazione di questa mostra il CRAF assegnerà l’ International Award of Photography all’iraniana Newsha Tavakolian: alla celebre fotografa la stessa città di Udine dedicherà una personale alla Galleria Tina Modotti (dal 29 settembre al 29 ottobre). Chiuderà la ricca sequenza di mostre la collettiva “I fotografi veneti del Novecento”, aperta dal 4 novembre al 7 gennaio 2018 a San Vito al Tagliamento.

Alle mostre si affiancheranno numerosi incontri con gli autori e un’articolata offerta formativa. Molti i corsi in programma a Spilimbergo, Lestans, Maniago e San Vito al Tagliamento, alcuni in collaborazione con Laba (Libera Accademia di Belle Arti) di Firenze. Tra i relatori e i docenti vi saranno Alberto Bevilacqua, Eugenia Di Rocco, Massimiliano Lisi, Angelo Minisci, Roberto Salbitani, Paolo Tosti, Damiano Verdiani, inoltre la guru di Photoshop Marianna Santoni e l’esperta di food photography Barbara Torresan.

Per informazioni:
info@craf-fvg.it
0427 91453
www.craf-fvg.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.