A Pordenone torna «Porte aperte sul Noncello»

Domenica 16 luglio torna «Porte aperte sul Noncello», l’iniziativa promossa dal Comune per riscoprire e rivivere il fiume cittadino. Questa volta, però, la Rivierasca rimarrà aperta alle auto. «In questo periodo di gite fuori porta – spiega l’assessora Guglielmina Cucci – abbiamo ritenuto di organizzare un’edizione più leggera ma, pur non essendoci gli stand sulla strada, gli eventi non mancheranno e si svolgeranno tra il “fiume e il municipio” come recita il sottotitolo della manifestazione scelto per questa domenica».

Dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19 ci si potrà imbarcare a bordo del Pontoon Boat per un’escursione fluviale sul Noncello a cura dell’associazione Gommonauti Pordenonesi. Partenze dall’area imbarcadero del pontile Marcolin. In programma anche visite naturalistiche alla scoperta delle sponde e della zona del fiume, dalle 10 alle 17.30, con punto di ritrovo sempre all’imbarcadero. A proporle è Eupolis studio associato.

Alle 17 visita guidata al centro storico cittadino, con partenza dal ponte di Adamo ed Eva, a cura dell’Associazione Sviluppo e Territorio. Alle 18.30 aperitivo nell’area antistante la Loggia municipale dell’associazione Pro Loco Pordenone. Dalle 19.30 la Loggia diventerà teatro dell’affascinante milonga, il tradizionale tango argentino. Il pubblico potrà partecipare a lezioni con i maestri Ariel Yanvski, direttamente da Buenos Aires, e Chiara Del Savio.

Alle 20.30 esibizione dei maestri de «El Abrazo Cerrado», l’associazione che promuove i balli argentini. La domenica tra il Noncello e la Contrada maggiore si chiuderà vicino alla Loggia con il brindisi finale di EnoPordenone, l’associazione che raccoglie i produttori pordenonesi di vini. Per chi sceglie di coniugare benessere e solidarietà, invece, alle 9.30 dal piazzale San Lorenzo parte il giro in bicicletta Avis pedala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.