Francesca Mussoi inaugura l’edizione estiva del Mese del libro Alpago

“Favolando”. Un laboratorio di disegno per bambini dai 5 ai 10 anni e la presentazione del libro “Storie tra le nuvole” (LaFeltrinelli 2016) caratterizzerà Domenica 23 luglio (dalle 15 al parco comunale di Pieve) il primo appuntamento con l’edizione estiva del Mese del Libro Alpago. Francesca Mussoi, maestra elementare e autrice della raccolta di sei favole illustrate da Alessia Da Roit e scritte a quattro mani con Rocco Battaglia, interverrà alla sagra di S.Anna con i ragazzi dell’Assi Onlus di Oscar De Pellegrin che sarà presente all’incontro.

La magia del bosco e le sue creature, vere o fantasiose, saranno i protagonisti dell’intrigante e suggestiva narrazione cui seguirà la presentazione del libro. Francesca Mussoi è recentemente apparsa anche su Focus Junior con “La bambina che non riusciva a sognare”, una storia pubblicata nella home-page del sito internet della storica rivista di divulgazione scientifico-tecnologica rivolta ai ragazzi. Presenterà l’autrice Stefania Canei, curatrice della manifestazione con lo scrittore Antonio G. Bortoluzzi e il giornalista Ezio Franceschini. Evento in collaborazione con la Proloco e la biblioteca di Pieve. “Siamo giunti alla pagina estiva di questa ottava edizione del Mese del Libro Alpago che con sei appuntamenti da luglio a settembre si sta rivelando di fatto ricca come quella invernale”, spiega la direzione artistica della manifestazione sostenuta dai tre Comuni della conca, Unione Montana, Proloco, CAI, ABM e molte altre associazioni, “ci sono grandi scrittori, passioni di una vita, degustazioni eccellenti, arte, cultura e territorio come nello spirito ormai consolidato di questa manifestazione, con anche una significativa parentesi finale dedicata al cinema e al tema dell’emigrazione”.

A seguire ecco gli altri cinque appuntamenti:

Sabato 29 luglio (alle 20.30 all’anfiteatro a Puos, in caso di maltempo in sala del municipio) Erminio Mazzucco, avvocato, amministratore storico e grande appassionato d’arte, presenterà il suo recente e applaudito saggio intitolato “Il crimine e l’arte” (Tipografia Piave 2017). Mazzucco svolgerà una lectio magistralis su un argomento culturale-artistico affascinante, che coinvolge il diritto penale, trattato in un libro che ha suscitato l’interesse anche del Ministero dei Beni Culturali. Presentazione a cura di Stefania Canei.

Sabato 5 agosto (alle 20.30) la sala parrocchiale in centro a Farra ospiterà l’incontro con la scrittrice padovana di origini armene Antonia Arslan. Protagonista della serata il suo ultimo romanzo intitolato “Lettera a una ragazza in Turchia” (Rizzoli 2016). Si tratta del terzo libro di Arslan dopo “La masseria delle allodole” (Rizzoli 2004) e “La strada di Smirne” (Rizzoli 2009), dove l’autrice confronta con la modernità, questa volta rivolgendosi alle giovani generazioni, in particolar modo alle donne, il genocidio e la diaspora del popolo armeno avvenuti tra il 1915 e i primi anni del dopoguerra. Conversano con l’autrice Antonio G. Bortoluzzi ed Ezio Franceschini.

Venerdì 18 agosto (alle 18 al ristorante Dolada a Plois) convivio letterario con la scrittrice veneziana Annalisa Bruni, autrice del libro “Tipe da frequentare (ma per quanto?)” (Cleup 2016). Si tratta di una seconda raccolta di brevi e brillanti racconti, dove il contrastato rapporto tra uomo è donna è visto e immaginato, diversamente dal primo libro, con occhi maschili. Scenario d’eccezione l’Alpago, colto in tutta la sua bellezza dal giardino del noto ristorante che si affaccia sulla conca e dove verrà servita una merenda rinforzata preparata dallo chef stellato Riccardo De Prà (costo 30 euro, prenotazioni c/o Proloco di Puos tel: 0437 454650 da lun/ven 10-12; sab 9-12). Intervista l’autrice Ezio Franceschini.

Sabato 26 agosto (alle 20.30 al Teatro Minimo a Chies d’Alpago) “La montagna raccontata da chi ci vive” con Michela Piaia, Wally Dall’Asta e Tieri Filippin. I tre scrittori bellunesi, autori di altrettanti libri, si confronteranno in pubblico con il tema della montagna e della sua narrazione nel tentativo di sfatarne alcuni luoghi comuni e restituirla alla sua genuina e non edulcorata essenza. Moderano l’incontro Antonio G. Bortoluzzi ed Ezio Franceschini. L’evento è organizzato in collaborazione con il CAI Alpago.

Domenica 3 settembre (alle 20.30 al’ex-cinema Alpino a Tambre) proiezione e dibattito sul cortometraggio “Tra il cuore e l’ascella” del regista Eros De Bona. È l’anteprima del film girato in Alpago e tratto dall’omonimo racconto di Antonio G. Bortoluzzi, dove il protagonista è un giovane alpagoto che dalla montagna contadina degli anni 60 si reca a lavorare in Svizzera. Con De Bona e Bortoluzzi prenderanno parte all’incontro anche l’attore Marco De Martin e alcuni ex-emigranti. In collaborazione con ABM-Bellunesi nel mondo.

Tutti gli eventi sulla pagina facebook Mese del Libro

Mese del Libro Alpago

Info: 329 1662653 / 348 8298490 / 392 5682059

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.