Frangancia de Tango. Omaggio ad Astor Piazzolla

Duo Dissonance

Venerdì, 25 Settembre 2017 alle 21.15 Frangancia de Tango. Omaggio ad Astor Piazzolla, concerto con il Duo Dissonance – Roberto Caberlotto e Gilberto Meneghin – Fisarmoniche, Dania Maniero e Raffaele De Angelis – Ballerini. Organizzazione a cura dell’associazione Dissonance.

Il duo Dissonance con le sue fisarmoniche, accompagna i ballerini Dania Maniero e Raffaele De Angelis, sulle note di Astor Piazzolla.

Il tango è un pensiero triste che si balla”, così definiva il tango Enrique Santos Discepolo. Il tango è un ballo d’amore e di morte, di passione e di nostalgia senza ritorno. Il tango ha in sé la violenza dell’eros, il rischio, l’antagonismo, lo schianto. Se il valzer vola verso una lontananza infinita, il tango risuona come fosse l’ultima volta, con una sua allegria disperata. Per questo, la malinconia schiusa dal tango è unica: rassomiglia a un lampo di fosforo, all’istante,quando il piacere dell’eros si fa intollerabile; il valzer fa turbinare le immagini, il tango è un gesto fulmineo nel nulla. La sua tristezza non è confortata, il tango non conosce lieto fine.

Si dice che il tango sia nato nei bordelli di Buenos Aires ma nei suoi ritmi conserva i ricordi antichi dei gauchos del Rio della Plata, di una cultura meticcia di emigranti, dell’habanera cubana e del condombé africano (ballo degli schiavi neri). La sua storia è legata a nomi immensi come quello di Carlos Gardel, inventore del tango cantato, morto tragicamente e tutt’oggi venerato come un santo; di Astor Piazzolla, il rivoluzionario incompreso in patria; di Catùlo Castillo, il poeta e Osvaldo Pugliese, il pianista; del bandoneonista Anìbal Troilo, detto il gordo, il grasso e Roberto el polaco Goyeneche, dalle corde vocali bruciate dal fumo.

BRINDISI FINALE: A fine evento, brindisi con presentazione dei nostri Valdobbiadene Prosecco Superiore, Cama Brut e Leonte Extra Dry.

Ingresso Unico 12,00 €

PRENOTAZIONE CONCERTO CONSIGLIATA: Disponibilità limitata di posti. Mail a risposte@fasolmenin.it specificando il nome ed il numero di cellulare.Telefono 0423.974262.
Via Fasol Menin 22/B – Valdobbiadene
Info: www.fasolmenin.it – www.facebook.com/FasolMenin – Tel. 0423.974262

Fino a Dicembre 2017 – Mostra personale Italo Gerlin “QUE RESTE-T-IL”…Gerlin Italo (Vernissage)
“Que reste-t-il” (Cosa rimane?). Togliere semplificare e poi tornare con spirito analitico a vedere quello che è rimasto, cercare un equilibrio, un’armonia in quello che è dipinto sulla tela. Della realtà oggettiva, forse è rimasto poco, ma talvolta bastano poche parole per richiamare un antico ricordo. E di suggerimento si tratta per ognuno di noi. Ed ognuno di noi ha dentro di sé tutte le immagini del mondo.

“Que reste-t il”….non badate. Non importa il soggetto, cercate la musica, il tormento, l’emozione che c’è dietro ad ogni opera. “Que reste-t il”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.