La riserva naturale Orientata di Somadida presentazione del libro

Mercoledì 10 gennaio alle ore 18, nell’auditorium degli spazi Bomben di Treviso, la Fondazione Benetton Studi Ricerche presenta il libro La riserva naturale Orientata di Somadida. Scrigno di biodiversità e luogo di boschi vetusti di Paola Favero e Cesare Lasen, edito dal Corpo Forestale dello Stato.

Il volume raccoglie i dati di varie indagini naturalistiche condotte all’interno della riserva, che si trova nella parte alta della val d’Ansiei, in comune di Auronzo di Cadore nel bellunese, che costituiscono una prima banca dati sulla ricchezza di biodiversità presente, e che verranno poi utilizzate per l’elaborazione di un Piano di Gestione di tipo innovativo. Un’opportunità per conoscere l’area naturale, eredità della Repubblica Serenissima di Venezia che dal 1464 la gestì per ricavarne i pennoni e gli alberi per la sua flotta navale e che dal 1871 è diventata foresta inalienabile dello Stato Italiano.

Nel libro vengono esposti i dati emersi dalle ricerche conoscitive della componente floristico vegetazionale, realizzate attraverso una campagna di rilevamento delle diverse piante presenti e delle loro associazioni. Vi sono inoltre alcune indicazioni generali su clima, geologia, geomorfologia, pedologia, e contributi più approfonditi sui funghi e sulla fauna presenti. Un capitolo è dedicato al bosco vetusto di Col Nero, un importante lembo di foresta di grande importanza naturalistica, dove è stato realizzato anche un primo studio del paesaggio sonoro, e un approfondimento sui nuovi indirizzi di gestione della foresta, che insiste nella parte bassa della riserva. Il nuovo piano di gestione si basa su indicazioni di carattere ecosistemico derivante dai rilievi effettuati e da valutazioni complessive sulla biodiversità e sulla naturalità, oltre che su considerazioni relative a quale tipo di utilizzo futuro si potrà pensare per l’area.

Il volume sarà presentato dall’autrice Paola Favero, forestale, comandante del reparto Carabinieri per la Biodiversità di Vittorio Veneto, con l’intervento di Francesco Mezzavilla, faunista, Andrea Favaretto, ornitologo, Fabio Padovan, micologo, che accompagneranno il pubblico presente alla scoperta delle varie componenti della riserva, dagli animali e gli uccelli più significativi, ai funghi e al loro significato ecologico. L’incontro sarà accompagnato dalla musica di Federica Lotti e Maddalena Sartor, flautiste, con alcuni brani che rievocheranno il paesaggio sonoro della foresta.

Ingresso libero. Auditorium spazi Bomben, Fondazione Benetton, via Cornarotta 7 Treviso. Per informazioni: Fondazione Benetton, T 0422 5121, fbsr@fbsr.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.