Il gotha della stampa di settore USA premia gli spumanti Le Colture

Ebbene sì dobbiamo ammetterlo, questa estate 2018 ormai quasi al termine ha regalato all’azienda Le Colture di Valdobbiadene un susseguirsi di grandi emozioni. Importanti e significativi gli ultimi risultati conseguiti nello scenario internazionale da quelle che ancora rientrano nel gotha delle testate di settore.

The Wine Advocate fondata dal critico americano Robert Parker ha assegnato 91 punti al Valdobbiadene DOCG Spumante Superiore di Cartizze, mentre Wine Spectator ha per la prima volta assegnato 90 punti al Valdobbiadene DOCG Rive di Santo Stefano brut Gerardo 2016.

Due conferme prestigiose che sono motivo di orgoglio per una famiglia, i Ruggeri, che da sempre lavora con coesione e armonia, dedicando tutto l’anno cura attenzione e rispetto alla propria terra, conservando la tradizione ma con mente aperta all’innovazione.

“Il nostro vigneto in Cartizze – spiega Veronica Ruggeri – si trova nella parte alta dell’omonimo cru e appartiene alla nostra famiglia da quattro generazioni. Il nome Cartizze deriva da ‘gardiz’ termine dialettale che indicava i graticci dove un tempo si riponevano le uve per fare il vin santo. E’ un vino spumante dalle molteplici peculiarità, ha una piacevole e immediata cremosità e dolcezza, bilanciata da una fresca acidità e mineralità che combinate insieme hanno contribuito a fargli raggiungere lusinghieri risultati sia in Italia che all’estero, proprio come testimonia quest’ultimo.”

Se ne producono circa 22.000 bottiglie l’anno, la maggior parte delle quali vendute in Italia, anche se buona è la presenza sui mercati internazionali nei migliori locali, dalla Svizzera alla Germania, dagli USA a Hong Kong.

Il Valdobbiadene DOCG Rive di Santo Stefano brut “Gerardo” invece é l’espressione più pura e sincera dell’identità del territorio di Valdobbiadene, al quale la famiglia Ruggeri – proprietaria dell’azienda Le Colture – è fortemente legata. E’ proprio qui, nella frazione di Santo Stefano, che da un singolo vigneto di vecchie viti posto a un’altitudine di 400 mt slm, ha origine il “Gerardo”. Il suo nome è un omaggio al nonno e fondatore dell’azienda, e alle sue amate Rive vale a dire i vigneti più scoscesi e più difficili da lavorare, ma che danno un’uva straordinaria.

“Questo vigneto di famiglia, ci piace chiamarlo il nostro giardino verticale – continua Veronica Ruggeri. – Qui, con la vendemmia 2014 abbiamo iniziato a produrre il nostro Rive di Santo Stefano. Per esaltare i sapori freschi e sapidi di un terroir caratterizzato principalmente da marne, argille, calcareniti e dalla tipica “dolomia”, abbiamo pensato di crearlo in versione brut, in modo da renderlo deciso e di carattere al palato, ma floreale e coinvolgente al naso, grazie alla posizione del vigneto dove il dialogo delle viti con il sole e con la fresca brezza serale è costante e dove l’escursione termica giorno-notte è notevole.”

È un vino austero e complesso, asciutto e fresco, che ben si sposa con le crudité di mare o con i primi piatti, anche a base di verdure. Ne vengono prodotte solo 6.000 bottiglie l’anno destinate ai migliori locali in Italia e nel mondo.

Cinzia Luxardo
Ufficio Stampa Le Colture Az. Agr.
Mobile: +39 340 7997504
Email: press@lecolture.it

LE COLTURE AZ. AGR. di Ruggeri C & C s.s.
Via Follo, 5 – 31049 S. Stefano di Valdobbiadene (TV) – Italy
Phone no.: +39 0423 900192 Fax no.: +39 0423 900511
mail: info@lecolture.it – web www.lecolture.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.