Il violoncellista di Steven Isserlis in concerto ad Isola Maggiore

Il programma del concerto del 2 settembre. Dopo il tutto esaurito registrato ad Isola Maggiore per il concerto di inaugurazione dello scorso 28 agosto con i violinisti Mi-kyung Lee e Vlad Stanculeasa, il violista Ettore Causa e il violoncellista Antonio Lysy ci attendono tre serate di concerti indimenticabili.

Giovedì 2 settembre alle ore 20 la piazza del piccolo borgo di Isola Maggiore sul Trasimeno si trasformerà in una sala da concerto sotto le stelle con il violoncellista Steven Isserlis che regalerà al pubblico con la Sonata op. 40 di Shostakovich, “From Jewish Life” di Bloch, la Sonata n. 1 op. 32 di Saint-Saëns e Carmen Fantasy di Hollman accompagnato al pianoforte da James Maddox.

Il Maestro Steven Isserlis. Acclamato in tutto il mondo per la sua profonda musicalità e padronanza tecnica, il violoncellista britannico Steven Isserlis gode di una carriera unica e distinta come solista, musicista da camera, educatore, autore e produttore. Come solista di concerti appare regolarmente con le orchestre e i direttori più importanti del mondo, tra cui la Filarmonica di Berlino, la National Symphony Orchestra di Washington, la Filarmonica di Londra e la Tonhalle di Zurigo. Tiene recital ogni stagione nei maggiori centri musicali e suona con molte delle più importanti orchestre da camera del mondo, tra cui le orchestre da camera australiana, Mahler, norvegese, scozzese, di Zurigo e di San Paolo, così come con ensemble di strumenti d’epoca come l’Orchestra of the Age of Enlightenment e la Philharmonia Baroque Orchestra. Insolitamente, dirige anche orchestre da camera di violoncello in programmi classici.

Venerdì 3 e sabato 4 settembre i giovani talenti chiudono Accademia 2021 nel segno dell’eccellenza. Accademia Isola Classica & Festival non poteva che dedicare due giornate di concerti ai suoi tredici nuovi artisti. Alle ore 11 i recital da solisti nella Chiesa di San Salvatore e dalle ore 20 i concerti con i Maestri. Venerdì 3 settembre alle ore 20 nella Chiesa di San Salvatore e nel maxischermo in piazza il concerto “RUSSIAN HERITAGE” con la sonata in do maggiore per due violini, op. 56 di Prokofiev, il Quartetto per archi n. 2 in re maggiore di Borodin e il Quartetto per archi n. 4 in re maggiore, op. 83 di Shostakovich. Sabato 4 settembre la serata conclusiva del festival con il concerto di Maestri e giovani talenti dedicato a “LA SCUOLA NAZIONALE CECA” con il Quartetto per archi n. 2 “Lettere intime” di Janà?ek e il Quartetto per archi n. 12 “Americano” in fa maggiore, op. 96 di Dvo?ák.

Ultimi posti disponibili per i concerti del 3 e 4 settembre. Restano ancora dei posti liberi per partecipare ai due concerti ad ingresso gratuito che si svolgono nel weekend nella Chiesa San Salvatore e in diretta streaming nel maxischermo nella piazzetta di via Guglielmi di Isola Maggiore. I posti all’aperto e in chiesa sono preassegnati. Prenotazione e green pass sono obbligatori. Dopo il concerto è previsto il rientro a terra ferma con il traghetto da Isola Maggiore a Tuoro sul Trasimeno delle ore 22.15. Prenotazioni: info@accademiaisolaclassica.com (http://www.accademiaisolaclassica.com/ita.html)

Chi sono i giovani talenti di Accademia in concerto. Erano in più di duecento alle selezioni, ma solo in tredici sono diventati studenti dell’Accademia. Hanno tutti tra i 15 e i 27 anni. L’esperienza che stanno vivendo grazie all’Associazione Musicale Seraphino (AMS) è più di una masterclass, ma un vero incrocio di mondi, lingue e culture, grazie al linguaggio universale per eccellenza: quello della musica. Hiroki Kasai ha 21 anni e viene dal Regno Unito, come Mathilde Milwidsky che di anni ne ha 26. Hans Christian Aavik ha 23 anni e Amanda Ernesaks solo 19, entrambi estoni. Julia Schuller viene dalla Svizzera e ha 22 anni, Maya Wichert viene dalla Germania ed è l’artista più giovane di Accademia, ha 15 anni. Sono tutti violinisti. Cassia Drake viene dagli Stati Uniti e ha 22 anni, Josè Nunes 25 anni dal Portogallo e sono violisti, come la tedesca ventiduenne Pauline Schulte-Beckhausen. Silvia Gira e Alessandro Mastracci hanno 22 e 23 anni e sono italiani, Willard Carter di 19 anni è inglese e insieme a Jason Pegis ventisettenne statunitense costituiscono la nuova classe di violoncello. Tutti nomi sconosciuti ai più, ma già vincitori di concorsi internazionali e in agenzie con carriera solistica. Tutte giovani promesse che provengono dai conservatori più prestigiosi d’Europa e Stati Uniti: Escuela Superior de Musica Reina Sofia, Hochschule für Musik und Theater München, Hochschule für Musik Würzburg, Hochschule für, Musik Hanns Eisler Berlin, Conservatorium Van Amsterdam, Royal Academy of Music London, HKB Bern University of Arts, Juilliard School of Music e Yale University. Ragazzi determinati nel non permettere a questo virus di mettere in ostaggio i propri sogni, la propria carriera. Ad accoglierli nell’isola ci sono quattro professori, grandi nomi della classica: i violinisti Mi-kyung Lee e Vlad Stanculeasa, il violista Ettore Causa e il violoncellista Antonio Lysy.??Tutti loro insieme ai Maestri e grazie ad Accademia fino al 4 settembre saranno veri isolani unendosi a chi popola Isola Maggiore tutto l’anno.

Accademia 2021 trasforma l’Isola Maggiore in ISOLAPERTA. Cresce il legame con il territorio e si rinnova la volontà di contrastare il progressivo abbandono che sta colpendo uno dei luoghi più belli del centro Italia, l’Isola Maggiore del Lago Trasimeno, in Umbria. Questa isola ha il profilo di un piccolo gioiello che sorge dalle acque del Trasimeno tra storia, pietra e natura. Ventiquattro ettari verdi per un perimetro di due chilometri, l’isola è popolata d’inverno soltanto da quindici abitanti e oggi rischia di essere abbandonata per sempre. In questa edizione, grazie anche al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e in collaborazione con BusItalia e la pro loco di Isola Maggiore prende il via il progetto ISOLAPERTA: quattro giornate di apertura straordinaria di tutte le attività e luoghi di interesse storico-culturale di Isola Maggiore per valorizzare la riscoperta del territorio del Lago Trasimeno e delle sue tradizioni popolari e folcloristiche attraverso un sinergico dialogo tra realtà diverse ma tra loro concatenate: arte, cultura, tradizione. Concerti e masterclass internazionali di altissimo livello tutti ad ingresso libero e gratuito, per attrarre sul territorio un turismo italiano e straniero numeroso ma qualificato e responsabile, anche allo scopo di far rivivere e riscoprire a visitatori e turisti le tradizioni dell’Isola, come la produzione del pizzo d’Irlanda, ancora vivo grazie alle poche artigiane rimaste sull’isola e storicamente raccontato presso il Museo del Merletto, la tradizione della pesca e dei pescatori di Isola Maggiore, ripercorribile presso il centro di documentazione del Museo della Casa del Capitano e l’importante patrimonio storico e artistico delle splendide chiese dell’Isola. Il 28 agosto e il 2-3-4 settembre è l’Isola Maggiore è ISOLAPERTA da mattina fino a sera per scoprire l’artigianato del lago e i sapori del Trasimeno grazie alle corse straordinarie del traghetto fino alle 22.15.

Accademia Isola Classica & Festival 2021 è realizzata grazie al sostegno di Truus un Gerrit Van Riemsdijk Stiftung, Tharice Foundation, Lysy Foundation Rencontres Musicales, Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, con il patrocinio e il contributo di Assemblea Legislativa Regione Umbria, GAL Trasimeno Orvietano, Comune di Tuoro sul Trasimeno, con il contributo di Estra spa, BCC Banca Centro Toscana Umbria, Mr. Mark Bolland and Lord Black of Brentwood. Si ringrazia Pro Loco Isola Maggiore, Artnovion Midiware, Pacelli Piante, Illum Come, Isola Pura, BusItalia Gruppo Ferrovie dello Stato.

Il Progetto. Accademia Isola Classica & Festival è un progetto di Associazione Musicale Seraphino (AMS) per volontà della direttrice e musicista Natalie Dentini, con la direzione artistica del maestro violinista Vlad Stanculeasa. L’Accademia nasce per sostenere le future generazioni di musicisti nel contesto internazionale, offrendo corsi di perfezionamento musicale d’eccellenza totalmente gratuiti, per promuovere i valori dell’arte contemporanea e offrire al pubblico concerti di artisti del panorama mondiale della classica. Tutto questo in una cornice storico-naturalistica inesplorata dai più: l’Isola Maggiore del Lago Trasimeno. Un’oasi naturale ricca di biodiversità tutta da scoprire e vivere, dove la natura e i suoi ritmi si fonde con la musica, dando vita ad un’atmosfera unica al mondo. (http://www.accademiaisolaclassica.com/ita.html)

*I concerti sono ad ingresso gratuito e si svolgono nella Chiesa San Salvatore e in diretta streaming nel maxischermo nella piazza principale di Isola Maggiore. I posti all’aperto e in chiesa sono preassegnati. La prenotazione è obbligatoria. Dopo il concerto è previsto il rientro a terra ferma con il traghetto da Isola Maggiore a Tuoro sul Trasimeno delle ore 22.15. Prenotazioni: info@accademiaisolaclassica.com.

Anna Martini
addetta stampa Accademia Isola Classica & Festival
anna.martini.stampa@gmail.com
+39 320 456 3595
Accademia Isola Classica & Festival

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.