Mostra “Tiziano tra Venezia e Spilimbergo”

La mostra “Tiziano tra Venezia e Spilimbergo”, che si svolgerà nella cittadina mosaicista tra Palazzo Tadea e il Duomo di Santa Maria Maggiore dal 2 al 31 ottobre 2021 (ingresso gratuito tutti i giorni orario 10-13 – 14.30-19).

Al centro dell’esposizione il ritratto realizzato nel 1534 dal grande maestro cadorino su commissione di Zuan Paolo da Ponte, ricco mercante vissuto a Venezia che l’anno successivo maritò la figlia Giulia al nobile Adriano di Spilimbergo. Un dipinto che le vicende famigliari successive portarono via dalla riva del Tagliamento dove adesso, in seguito a una sua “riscoperta ” da parte degli attuali proprietari – gli antiquari Scarpa di Venezia che lo hanno messo gentilmente a disposizione della mostra – torna quasi 500 anni dopo.

“Un onore per noi accogliere nuovamente quest’opera di Tiziano in città – ha commentato il sindaco di Spilimbergo Enrico Sarcinelli – all’interno di un percorso di ricerca storica che ha ricostruito una parte così importante delle vicende della nostra comunità nel Rinascimento. Un progetto dall’ampio respiro culturale ma non solo, visto che avrà anche interessanti ricadute turistiche e di promozione del territorio. L’amministrazione comunale crede e si impegna direttamente per questa mostra che si colloca già da ora tra le maggiori che siano mai state organizzate a Spilimbergo. L’invito è quello di venire a visitarci per conoscere il nostro passato apprezzandone il presente e guardando al futuro dopo le sfide imposte dall’ultimo periodo, nell’ottica di grande volontà di ripartenza”.

Sabato 16 e domenica 17 ottobre alle 10.00-12.30 / 15.00-18.30 a Palazzo Tadea Giornate FAI d’Autunno: visite guidate alla mostra, alla cappella di San Michele nel Duomo e alle carceri del castello, accompagnati dai ciceroni del FAI, attraverso le opere di Tiziano, del Pordenone e le fotografie su Irene di Gianni Borghesan. Prenotazioni: www.fondoambiente.it

Sabato 16 ottobre ore 21.00 nel Duomo di Santa Maria Maggiore Notti in mostra: in occasione delle giornate FAI d’Autunno, Federico Lovison, curatore della mostra, svolgerà una visita notturna tra Duomo e Palazzo Tadea, svelando segreti e retroscena di Tiziano tra Venezia e Spilimbergo.

In collaborazione con Fai, gruppo di Spilimbergo, ed Ecomuseo Lis Aganis Prenotazioni: www.ecomuseolisaganis.it/eventi

Venerdì 22 ottobre alle 20.30 nel Duomo di Santa Maria Maggiore Notti in mostra: Caterina Furlan presenta i preziosi Codici Miniati del Duomo di Spilimbergo, risalenti alla fine del Quattrocento e agli inizi del Cinquecento. Esecuzione di brani tratti dai Codici da parte di Sandro Bergamo con interventi all’organo di Davide de Lucia. A seguire visita straordinaria tra le miniature di Giovanni de Cramariis a Palazzo Tadea.

Sabato 23 ottobre alle 10.30 a Palazzo Tadea presentazione del catalogo della mostra. Convegno di studio in collaborazione con la Società Filologica Friulana e l’Università degli Studi di Udine.

Domenica 31 ottobre alle 20.30 nel Duomo di Santa Maria Maggiore concerto Vespro solenne de la Beata Vergine Assunta de più chiari musici della Serenissima Repubblica: repertorio veneziano ed europeo del tardo Rinascimento per far rivivere, in un contesto immersivo, le atmosfere di quel periodo. Con Associazione musicale Tomat, Accademia Tomat, La Pifarescha, Orchestra San Marco, Associazione Antiqua (concerto inserito nella rassegna Perle 2021). Maestro di concerto Davide de Lucia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.