Calendario di giugno per il Museo audiovisivo della Resistenza delle Province di Massa Carrara e La Spezia!

Nel 1948 su una proprietà ceduta da un privato al Comune di Sarzana, fu edificata, con il lavoro volontario di ex partigiani e di cittadini, una colonia montana estiva che dal periodo dell’immediato dopoguerra fino all’estate del 1971 ha ospitato migliaia di bambine e bambini.

Il Museo
In seguito, per la mancanza di adeguata manutenzione, l’edificio si era gravemente deteriorato. A partire dal 1994, per iniziativa dell’ANPI di Sarzana e in accordo con l’amministrazione comunale, si decise di destinare il fabbricato a Museo della Resistenza delle province della Spezia e di Massa Carrara, decorate di medaglia d’oro al Valore Militare per il contributo dato dalle popolazioni alla riconquista della libertà e della democrazia.

Si è quindi provveduto, con il concorso di numerosi enti pubblici, associazioni e privati cittadini, al recupero del fabbricato dell’antica colonia, per trasformarlo in un monumento alla pace in una zona che è stata teatro di violenti scontri tra partigiani, tedeschi e fascisti e che ha subito distruzioni e stragi di popolazioni inermi.

La struttura edilizia del Museo è stata completata nel 1999. Il Museo è stato inaugurato il 3 giugno del 2000, ed è costituito da una moderna installazione audiovisiva e da supporti multimediali, che consentono organici percorsi di indagine storica e di approfondimento didattico sui temi della Resistenza e della costruzione della democrazia in Italia. Il museo è dedicato alla memoria dei comandanti partigiani Alessandro Brucellaria “Memo” e Flavio Bertone “Walter” e di tutti coloro che hanno combattuto per la libertà.

Il Museo Audiovisivo della Resistenza è gestito dall’Associazione Museo Storico della Resistenza, attualmente presieduta dal Prof. Renzo Bellettato e che conta tra i suoi soci le due province di Massa Carrara e La Spezia, i comuni di Massa, Carrara, Fosdinovo, Sarzana e La Spezia, l’Istituto Spezzino per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea, l’Istituto Storico della Resistenza Apuana e le ANPI locali.

Nello Statuto dell’Associazione Museo Storico della Resistenza si legge che tale associazione: “ha lo scopo di promuovere quotidiana testimonianza dei valori di libertà, democrazia e giustizia sociale che hanno ispirato la Resistenza e che stanno alla base della Costituzione della Repubblica italiana”.

Inoltre, “gli scopi del Museo sono perseguiti attraverso l’attivazione di percorsi didattico-culturali, d’indagine e di approfondimento storico della Resistenza caratterizzati dalla scientificità dei contenuti quale conseguenza della collaborazione continuativa con istituti scolastici ed universitari, con istituti storici e associazioni culturali. L’Associazione favorisce l’arricchimento culturale e storico delle giovani generazioni”. Il Comitato Scientifico dell’Associazione, presieduto dal Prof. Paolo Pezzino (Università di Pisa), sovraintende alle attività didattiche e culturali del museo.

ORARIO DI APERTURA – MESE DI GIUGNO 2010
Sabato h 16,00 – 19,00
Domenica h 10,00 – 13,00 e h 16,00 – 19,00

Il Museo Audiovisivo della Resistenza sarà aperto anche MERCOLEDI’ 2 GIUGNO, secondo l’orario:
h 16,00 – 19,00

VISITE GUIDATE
Incluso nel servizio di accoglienza

GRUPPI
Per i gruppi il Museo è visitabile anche fuori dal normale orario di apertura, in qualsiasi orario e giorno. Per informazioni e prenotazioni vedi Contatti

CONTATTI
Museo Audiovisivo della Resistenza
Via delle Prate 12
54035 Fosdinovo (MS)
Telefono 0187- 680014
Mobile 320.7798942
Mail info@museodellaresistenza.it
Responsabile Museo Audiovisivo della Resistenza
Dott.ssa Francesca Caleo 320.7798942

SITO INTERNET
http://www.museodellaresistenza.it

PREZZI DI INGRESSO
Intero: E 2; Ridotto: E1
Prezzo ridotto per: ragazzi dai 7 ai 18 anni; portatori di handicap; gruppi al di sopra di 15 persone; adulti oltre i 65 anni.
Ingresso gratuito per bambini al di sotto dei 7 anni.

RISTORANTE
Il ristorante del museo è aperto su prenotazione, per gruppi. Sarà inoltre possibile cenare al ristorante
SABATO 26 GIUGNO – previa prenotazione – in occasione dell’incontro della rassegna “Parola d’Autore – Incontri al Museo Audiovisivo della Resistenza”. Per informazioni e prenotazioni vedi la sezione “contatti”.

PROSSIMI EVENTI

Sabato 26 giugno h 17:
“PAROLA D’AUTORE – INCONTRI AL MUSEO AUDIOVISIVO DELLA
RESISTENZA”: Presentazione del libro “Il Massacro. Guerra ai civili a Monte Sole” di Paolo Pezzino e Luca Baldissara. Al dibattito, moderato da Maurizio Fiorillo – Comitato scientifico del Museo della Resistenza – saranno presenti gli autori. Seguirà la proiezione del film “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti – il film che ha trionfato all’edizione 2010 dei David di Donatello. Speriamo nella presenza del regista stesso.
In chiusura del dibattito sarà possibile cenare al ristorante del museo, aperto per l’occasione. Ricordiamo che è necessaria la prenotazione.

COME RAGGIUNGERE IL MUSEO
Per raggiungere Fosdinovo: Il paese di Fosdinovo è raggiungibile in auto dall’Autostrada A12 Genova-Livorno (uscita al casello di Sarzana o di Carrara), dall’Autostrada A15 La Spezia-Parma (uscita al casello di S.Stefano o di Sarzana) e dalle strade statali 1 (Aurelia), 62 (della Cisa) e 63 (del Cerreto).

Sulla S.S.1 Aurelia il bivio per Fosdinovo è a 3 Km circa a sud di Sarzana, in località Ponte Isolone-Caniparola, e dista dal paese circa 8 Km di salita. Per raggiungere Fosdinovo dalla SS.63 del Cerreto bisogna percorrerla fino a Soliera ed immettersi sulla statale 446 oltrepassando poi Ceserano, S.Terenzo e Tendola. Per raggiungere Fosdinovo da Carrara è invece necessario andare in direzione di Gragnana, Castelpoggio, Monte Bastione.

Per arrivare al Museo: Il museo dista 2 Km circa dal paese di Fosdinovo, in località Le Prade. Avendo il paese di Fosdinovo alle spalle, bisogna proseguire per circa un chilometro sulla statale 446 in direzione Tendola – Fivizzano, ma arrivati al bivio “Foce del Cuccu” girare a sinistra in direzione di Ponzanello e Canepari. Dopo alcune centinaia di metri a destra della strada sarà visibile “La Colonia”, sede del Museo audiovisivo della Resistenza delle province di Massa Carrara e La Spezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.