Il Museo Archeologico Nazionale di Cividale del Friuli (UD) apre le porte alla Finlandia!

Foto di Stefan Bremer, Porot Juoksee

Inaugurata il 14 dicembre 2012, in una delle sale al piano terra del Palazzo dei Provveditori Veneti, sede del Museo Archeologico Nazionale, la mostra di Stefan Bremer. Un coraggioso incontro artistico tra archeologia e fotografia, espressioni, comunque, entrambe dell’Arte quale veicolo di conoscenza e testimonianza di popoli e tradizioni.

La mostra si inserisce nell’ambito delle manifestazioni dell’Associazione musicale Sergio Gaggia per il festeggiamento dei suoi primi 10 anni di attività, che ha dato vita al Festival “Highlights 2002/2012”, e ripropone un nuovo momento di incontro con la Finlandia, nel solco di un già collaudato rapporto di scambio e di collaborazione, iniziato nel 2010, e che ha visto partner, assieme ad altre importanti realtà culturali della regione, anche il Museo Archeologico Nazionale di Cividale.

Venticinque scatti che raccontano, tra il bello, l’assurdo e il bizzarro, una terra del grande nord a molti poco conosciuta: scenari naturali e sociali, oggetti, persone, in atmosfere sospese fra il comico, il lirico e il surreale.

La mostra è stata inaugurata il 14 dicembre presso il Museo Archeologico Nazionale di Cividale, il 28 gennaio 2013, alle ore 21.00, la terra finnica tornerà protagonista con un concerto, in collaborazione con la Chamber Music Festival di Kuhmo, che offrirà l’occasione di ascoltare alcuni dei migliori archi della grande scuola musicale finlandese.

Nato nel 1953, Stefan Bremer lavora come fotografo e freelance ed è professore alla University Industrial Arts ad Helsinky. La sua attività si svolge nell’ambito del teatro, della danza e della musica. Fotografo ufficiale del Chamber Music Kuhmo Festival, ha al suo attivo numerose personali in Europa e negli Stati Uniti. Spesso ha testimoniato il mondo dei giovani, il nihilismo ma anche l’ottimismo nel futuro di una generazione. Spesso ha messo al centro della sua arte temi elitari come la musica da camera, la danza ed il teatro insieme ad altri fortemente populistici.

L’esposizione resterà aperta fino al 28 gennaio 2013 (orari 8.30-19, lunedì 9-13.30.
“There is something strange in Finland”
Il Bello, l’Assurdo, il Bizzarro della terra finnica
nelle immagini di un grande fotografo
Museo Archelogico Nazionale di Cividale
14 dicembre 2012- 28 gennaio 2013
In collaborazione con l’Associazione musicale Sergio Gaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.