“Plots. Intrecci. Una pittura multiculturale” di Maurizio Cannavacciuolo a Casa Robegan (TV)

Dal 10 febbraio 2018 al 2 Aprile 2018 col titolo “Plots – Intrecci. Una Pittura multiculturale”, il Museo Casa Robegan a Treviso ospita straordinarie e grandi opere ad olio su tela realizzate dal Maestro Maurizio Cannavacciuolo, accompagnate da un catalogo/brochure con delle immagini delle opere in mostra e da una breve nota del Critico d’Arte Alice Rubbini nonchè da una conversazione-intervista con lo Storico dell’Arte Alberto Dambruoso.

Maurizio Cannavacciuolo, nato a Napoli nel 1954, vive e lavora a Roma.
Attivo sulla scena artistica nazionale ed internazionale dalla fine degli anni ’70 dopo aver lasciati incompiuti gli studi di architettura, ha lavorato con galleristi quali Lucio Amelio a Napoli, Fabio Sargentini a Roma, Claudio Guenzani a Milano, Franco Noero a Torino, Gian Enzo Sperone a Roma e Sperone Westwater a New York.

Ha tenuto anche mostre personali, solo per citarne alcune nel mondo, a Rio de Janerio (Museo da Republica) nel 2002, Londra (Galleria Sprovieri) nel 2003, 2006 e 2009, Santiago del Cile (Museo de Arte Contemporaneo) nel 2003, Boston (Isabella Stewart Gardner Museum) nel 2004 e 2016, Newcastle (Baltic Centre for Contemporary Art) nel 2005.

Ha esposto nella mostra Le Opere e i Giorni, curata da Achille Bonito Oliva, nella Certosa di San Lorenzo a Padula (Salerno) nel 2003, nella Sala di Riunione dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv, sempre nel 2003, e nell’Ambasciata d’Italia a Santiago del Cile nel 2004.

Nel 1993 è stato invitato alla XLV Biennale di Venezia, nel 1997 ad Arte Italiana. Ultimi quarant’anni, Pittura Iconica alla Galleria d’Arte Moderna di Bologna e nel 2005 alla XIV Quadriennale di Roma.

E’ inoltre presente nelle collezioni della Farnesina e della Camera dei Deputati a Roma e nella Stazione Cilea – Quattro Giornate della Metropolitana di Napoli.

Dal 15 gennaio 2018 espone al Benci House e sedi varie a Firenze.

Le sue opere, anche di notevoli dimensioni che si caratterizzano per una fitta trama ed una intensa tessitura sia cromatica che monocromatica, tendono ad una visione figurativa dell’arte e l’iconografia, che spazia dalla teatralità al senso dell’assurdo, attinge ad un vocabolario di immagini dai riferimenti multiculturali, spesso volutamente incongruenti.
La narrazione è sorretta da uno stile pittorico elaborato e calligrafico e dal sapiente utilizzo della più classica delle tecniche: l’olio su tela.

(G.R.)

Treviso – dal 10 febbraio al 2 aprile 2018
Maurizio Cannavacciuolo – Plots. Intrecci
CASA ROBEGAN
Via Antonio Canova 38 (31100)
+39 0422544864 , +39 0422544895
https://www.museicivicitreviso.it
orario: 10 – 13 e 15 – 18 Sabato, domenica e festivi: 10 – 19 Lunedì chiuso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.