Polinote musica in città: La città portata dalle acque

Questa settimana il programma di Polinote, musica in città si concentra su un unico appuntamento, che si svolgerà venerdì 18 maggio alle 20.45 nell’auditorium della casa Umberto I (in piazza della Motta). Al centro della serata il libro di Lorenza Stroppa “ La città portata dalle acque”, che verrà presentato in forma di reading con inserti musicali e fotografici.

Le letture saranno a cura di Carla Manzon. Gli inserti musicali a tema saranno a cura degli allievi dell’Accademia di canto di Polinote: Elisa Simoncioni, che canterà Hold back the river (di James Bay), Lorenzo Corai, Luna piena (di Fabri Fibra), Alessia Esposito, Senza fare sul serio (di Malika Ayane), Irene Bandini, Ho imparato a sognare (Negrita), Bianca Di Prima Let him go (di Julia Sheer). Martina Roblegg e Patricia Petzold proporranno gli scatto in bianco e nero coi quali hanno ritratto una Pordenone insolita, misteriosa e conturbante.

Stroppa utilizza Pordenone come sfondo di un crudele e avventuroso gioco d’amore che si svolge tutto nell’arco di una notte, dal crepuscolo ai primi bagliori dell’alba: una ragazza insegue il suo lui in una città addormentata che svela i suoi sogni e ricordi: un castello sospeso come un quadro di Magritte, un fiume silente e tranquillo ma in grado di trasformarsi in un mostro d’acqua, una chiesa custodita dai Templari, una piazza dove un tempo si svolgeva una corrida, l’affresco di due amanti che non trovano pace e un lago dove le parole, come i sassi, dopo qualche inutile rimbalzo, vanno a fondo.Lorenza Stroppa è nata a Pordenone nel 1974, dove vive assieme al marito, due figli e un cane. Fin da piccola ha amato i libri e la scrittura, ed è riuscita a fare di questa passione un lavoro. Ha scritto su diversi quotidiani e riviste e, in qualità di ufficio stampa e di organizzatrice eventi, ha collaborato con enti e associazioni del Triveneto. Tiene corsi di scrittura per i ragazzi ed è docente al Master in Editoria dell’Università Cattolica di Milano. Dal 2003 lavora come editor per la casa editrice Ediciclo. Ha tradotto dieci libri dal francese e ha scritto a quattro mani con Flavia Pecorari la trilogia urban fantasy Dark Heaven, edita dal 2012 al 2014 da Sperling & Kupfer e uscita con lo pseudonimo Bianca Leoni Capello.

Clelia Delponte
3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *