Le COLTURE: 91 punti al Superiore di Cartizze da The Wine Advocate by Robert Parker

Ebbene sì dobbiamo proprio ammetterlo, questa estate 2018 appena iniziata ci sta regalando un susseguirsi di emozioni indescrivibili. Siamo orgogliosi di rendervi partecipi di un nuovo, significativo traguardo raggiunto nello scenario internazionale.

La prestigiosa testata The Wine Advocate fondata dal critico americano Robert Parker ha infatti assegnato 91 punti al Valdobbiadene DOCG Spumante Superiore di Cartizze. Nelle note di degustazione Monica Larner, responsabile tasting per tutti i vini italiani per la testata, lo descrive come “un grande esempio della personalità distintiva del Cartizze. Morbido e cremoso, con bollicine dense e delicate note floreali sostenute da pesca fresca, pera e salvia selvatica. Questo cru offre sempre piacevoli toni minerali che regalano sensazioni asciutte in buon contrasto con l’elevato residuo zuccherino”.

“Il nostro vigneto in Cartizze – spiega Veronica Ruggeri – si trova nella parte alta dell’omonimo cru e appartiene alla nostra famiglia da quattro generazioni. E’ stato acquistato da Agostino Ruggeri padre di nostro nonno Gerardo. Il nome Cartizze deriva da ‘gardiz’ termine dialettale che indicava i graticci dove un tempo si riponevano le uve per fare il vin santo. E’ un vino spumante dalle molteplici peculiarità dalla piacevole ed immediata cremosità e dolcezza, bilanciata da una fresca acidità e mineralità che combinate insieme hanno contribuito a fargli raggiungere lusinghieri risultati sia in Italia che all’estero, proprio come testimonia quest’ultimo di cui tutti noi andiamo fieri.”

La collina del Cartizze gode di un microclima unico, un’esposizione a S-SO, una costante brezza fresca, pochissimo terreno a disposizione della pianta composto da marne, argille e molto scheletro, in questo modo la vite cresce in leggera sofferenza, anche idrica; ciò porta la pianta ad autoregolarsi, limitando il numero di grappoli e portandoli a maturazione completa; essi risultano così dorati, zuccherini e controbilanciati da una buona acidità. La vendemmia avviene solitamente nella prima settimana di ottobre (una sorta di sovramaturazione in pianta) e sempre manuale, operazione molto complessa considerando il terreno estremamente scosceso. E ancora, l’ottima escursione termica tra giorno e notte consente di fissare i componenti aromatici che daranno infine quel profumo pieno, fruttato e floreale tipico di questo vino. In cantina solo qualche piccolo accorgimento ed una rifermentazione in autoclave garantiscono uno speciale gusto di pane e di lievito complici di una maggiore pienezza.

Se ne producono circa 22.000 bottiglie l’anno, la maggior parte delle quali vendute in Italia, anche se buona è la presenza sui mercati internazionali nei migliori locali, dalla Svizzera alla Germania, dagli USA a Hong Kong.

Cinzia Luxardo
Ufficio Stampa Le Colture Az. Agr.
Mobile: +39 340 7997504
Email: press@lecolture.it

LE COLTURE AZ. AGR. di Ruggeri C & C s.s.
Via Follo, 5 – 31049 S. Stefano di Valdobbiadene (TV) – Italy
Phone no.: +39 0423 900192 Fax no.: +39 0423 900511
mail: info@lecolture.it – web www.lecolture.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.