La Donna Art Nouveau protagonista al Lido di Venezia

Sull’onda dell’Art Nouveau Week, la settimana internazionale dedicata all’arte Liberty che ha chiuso i battenti domenica, l’associazione Italia Liberty insieme all’associazione ProPordenone propone venerdì 19 luglio alle 18 al Lido di Venezia un incontro speciale che lega la figura femminile all’architettura in una dimora storica, villa Margherita in via Sebastiano Caboto 14 al Lido di Venezia.

Nella sontuosa residenza Liberty nota anche come villa Alverà o Marzotto, progettata da Mario Mirko Vucetich, si terrà la presentazione della monografia “Femmes 1900. La donna Art Nouveau” assieme ad Andrea Speziali, Carla Finotti e Maurizio Lorenzo, quest’ultimo curatore della pubblicazione (che contiene testi di Ivana D’Agostino, Maria Cristina Villa, Donata Patrussi, Maurizio Lorenzo, Andrea Speziali) e della mostra d’arte omonima in corso alla Galleria Harry Bertoia di Pordenone fino a domenica 21 luglio. Seguirà una passeggiata Liberty in villa Margherita e in altre ville Art Nouveau limitrofe. La partecipazione è gratuita, si suggerisce di comunicare la propria presenza via mail a info@italialiberty.it o sms 3200445798 per organizzare la passeggiata.

La Mostra Femmes 1900. Omaggio a Eugène Grasset e il relativo volume, grazie ai prestiti di numerosi collezionisti privati del sottolinea l’internazionalità dello stile fiorito con opere del Modernismo catalano, del Liberty, dell’Art Nouveau e delle Secessioni austriaca e tedesca. Al centro, come tema ispirativo prevalente per le Arti applicate, la Scultura e la Pittura troviamo la donna. Il mondo delle merci sponsorizzato dalle réclamés, così come le affiches dedicate al teatro, alle riviste culturali – è il caso della «Revue Blanche» -, agli Almanach o alle Gallerie d’Arte come il Salon des Cent, pubblicizzano Grandi Magazzini, eventi culturali élitari, il Progresso e l’Elettricità che sconfigge le Tenebre, attraverso l’immagine delle donne di successo del momento: Loïe Fuller, Sarah Bernardt, Eleonora Duse, Cléo de Mérode.

L’elevata qualità delle opere esposte a Pordenone e riprodotte nel catalogo comprende una vasta panoramica degli artisti più rappresentativi del Nuovo Stile, tra i quali, per le immagini pubblicitarie, Eugène Grasset, Henry Privat Livemont, Paul Berthon, Alfons Mucha, Pierre Bonnard, Manuel Orazi. Sculture, lampade, vasi, cachepot sono di scultori che non disdegnarono di serializzare le loro opere, tra cui Raoul Larche, Théodore Rivière, Agathon Leonard, Domenico Baccarini, Gustave Olbias Delgado, Edouard Fortiny. E non mancano esemplari plastici della manifattura austriaca di Friedrich Goldscheider. Adeguatamente rappresentata anche la pittura con i dipinti di Gustave Poetzsch, Gino Parin, Roberto Franzoni, nelle cui opere si riscontrano riflessi della Moda del tempo.

Clelia Delponte
3470349679

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.