Freccia nel Cielo: a marzo piste aperte anche durante la Coppa del Mondo

Cortina e il grande sci: un binomio che lega il paesaggio unico delle Dolomiti a piste spettacolari. Nella splendida cornice delle Tofane, da sempre teatro di gare mondiali, si insegue infatti la scia dei campioni: se il prossimo appuntamento con le finali di Coppa del Mondo di sci maschile e femminile coinvolge i fuoriclasse internazionali tra le piste Olympia e Vertigine, riservate alla zona di gara, nella vicina area sciistica Tofana – Freccia nel Cielo si può sciare normalmente solcando anche le discese delle Olimpiadi ’56, per mettersi alla prova con difficoltà tecnica e pendenze da capogiro. Inoltre, dalla panoramica terrazza di Col Druscié si può godere di una vista privilegiata sulle piste dei mondiali, concedendosi una pausa con degustazioni enogastronomiche di qualità.

Facilmente raggiungibile dal centro di Cortina con una nuova e moderna cabinovia che consente di trasportare 1800 persone all’ora, l’area sciistica Tofana – Freccia nel Cielo offre una vera e propria terrazza sullo sci mondiale. Poco distante dalla zona in cui hanno luogo le finali di Coppa del Mondo di sci maschile e femminile, in programma dal 18 al 22 marzo, offre infatti la normale apertura degli impianti e delle piste per tutto il mese di marzo e anche durante le giornate di gara. Mentre i big dello sci alpino si sfidano nelle specialità discesa libera, super G, slalom speciale e slalom gigante, tra le piste Olympia, Vertigine e Rumerlo, nell’area Tofana – Freccia nel Cielo è possibile provare la perfetta combinazione fra sport e gusto in quota.

Qui infatti, si sviluppano alcune delle piste più importanti per qualità e livello tecnico, protagoniste di sfide che hanno fatto la storia, alcune delle quali recentemente ampliate e rese più adeguate anche alle esigenze delle gare di sci di tipo agonistico. Tra queste meritano un cenno la pista Col Druscié A, conosciuta a livello mondiale dalle Olimpiadi del ‘56, che sarà scenario di gare tecniche come slalom speciali maschile e femminile durante i Mondiali di Sci 2021; la pista Col Druscié B, ampliata a 40 metri e dotata di un nuovo muro che la rende unica nel comprensorio, che sarà dedicata al riscaldamento e agli allenamenti degli atleti. Inoltre, ideale per chi ama il brivido della vertigine, c’è la pista 51 “Forcella Rossa” accessibile da Ra Valles: una nera per esperti, spettacolare dal punto di vista paesaggistico che, lunga 2100 m con un dislivello di 646 m, raggiunge una pendenza massima del 72%.

Qui lo sport incontra anche l’enogastronomia, offrendo a sciatori e appassionati della montagna un’esperienza gourmet con vista privilegata su Cortina e sulle Dolomiti. Nei pressi della stazione di Col Druscié (1778 m), raggiungibile in pochi minuti con la nuova cabinovia Tofana – Freccia nel Cielo, il Masi Wine Bar Al Druscié propone un esclusivo abbinamento tra vini pregiati ed eccellenze culinarie venete; mentre al piano superiore, il Ristorante Col Drusciè 1778 si distingue per un menu innovativo che presenta piatti di ispirazione territoriale ma rivisitati con creatività e gusto, da assaporare in una spettacolare terrazza panoramica (anche la sera su prenotazione). Nei pressi della stazione di Ra Valles (2474 m), invece, Capanna Ra Valles propone una delle pizze più alte delle Dolomiti, oltre a qualche piatto tipico e snack gustosi per chi ama una pausa più fugace.

Stefania Mafalda – Press&PR Manager press@smstudiopress.it +39 345 58 10 157
Federica Da Col – Press&PR – federica.dacol@smstudiopress.it +39 324 89 40 641
Isabella Feltrin – Press&PR isabella.feltrin@smstudiopress.it +39 392 73 90 148
Martina Tormen – Social Media Manager, Press&PR martina.tormen@smstudiopress.it +39 388 87 05 163
Martina Tramontin – Press&PR martina.tramontin@smstudiopress.it +39 327 7994409

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.