Cammino di San Cristoforo: il 2021 l’anno delle conferme

E’ un bilancio decisamente in positivo quello del 2021 per il Cammino di San Cristoforo, il più giovane dei cammini del Friuli Venezia Giulia, che ha visto la parabola aperta dall’Assemblea dei comuni aderenti al Protocollo per la sua valorizzazione in chiave turistica tenutasi arrivare alla domanda di riconoscimento regionale che verrà presentata a breve.

Sono 20 i Comuni aderenti al progetto (Aviano, Budoia, Caneva, Polcenigo, Maniago, Vajont, Vivaro, Cordenons, Pordenone, Fanna, Sequals, Travesio, Pinzano, Castelnovo, Meduno, Clauzetto, Vito d’Asio, Spilimbergo, Tramonti di Sotto, Montereale Valcellina), nato all’insegna del turismo lento per uno sviluppo sostenibile dei luoghi attraversati. Luoghi ricchi di motivi di scoperta, che attraverso il Cammino vengono proposti in maniera coordinata, grazie al lavoro di squadra dei Comuni, il coordinamento di Montagna Leader e l’attivazione di collaborazioni con attori q

Con queste premesse sono stati realizzati: il calendario di uscite giornaliere tenute da guide professioniste svolte da maggio a novembre, che ha visto il coinvolgimento di tutte le tappe, interessando oltre 400 persone provenienti da tutta la regione e dal vicino Veneto; l’evento organizzato a fine agosto dall’Amministrazione comunale di Spilimbergo col coinvolgimento dei Comuni di Pinzano, Pordenone e Vivaro, che per la prima volta ha promosso il Cammino valorizzandone tutte le potenzialità, facendolo vivere a piedi, in carrozza, a cavallo e in bicicletta.

I Comuni di Spilimbergo, Maniago e Meduno hanno infine realizzato un progetto promozionale realizzando un educational mirato, un momento di incontro e confronto fra tutti i cammini regionali e alcuni materiali informativi. Dal mese di luglio sono disponibili per chi percorre il Cammino alcuni gadget ed è stata attivata la credenziale del Cammino. Molti i turisti provenienti soprattutto dal nord Italia che hanno percorso il San Cristoforo in tutta la sua interezza, soggiornando quindi in loco per circa una settimana. L’Agenzia di viaggi Flumen ha poi sperimentato diversi pacchetti turistici che hanno riscosso il plauso dei partecipanti, mentre grazie a Promoturismo Fvg è stato realizzato un percorso formativo a favore degli operatori turistici aderenti.

I rappresentanti dei Comuni del Protocollo che nel 2021 hanno composto la Cabina di regia – Dino Salatin sindaco di Caneva, Fabio Pegoraro assessore di Polcenigo, Danilo Signore assessore di Aviano, Cristina Querin assessora di Maniago, Guglielmina Cucci assessora di Pordenone, Flavia Favetta assessora di Meduno e Anna Bidoli assessora di Spilimbergo – hanno lavorato in sinergia, nonostante le contingenti difficoltà dovute al Covid, sostenendo il progetto nello spirito di squadra che lo contraddistingue. Entro l’anno – fanno sapere – verrà presentata domanda per il riconoscimento regionale del San Cristoforo ed entro marzo si terrà l’assemblea di tutti i Comuni aderenti. Partendo dai risultati si punterà a sviluppare ancor più le potenzialità del progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.