Un dipinto di Vincent van Gogh restaurato grazie a TEFAF

The European Fine Art Foundation (TEFAF) ha annunciato che il Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam riceverà il TEFAF Museum Restoration Fund (TMRF), programma di sovvenzioni creato 10 anni fa a supporto della fondamentale attività di conservazione del patrimonio artistico e culturale svolta dalla comunità internazionale dell’arte. A essere restaurato sarà De Populierenlaan bij Nuenen (Pioppi Vicino a Nuenen), 1885, olio su tela, 78 x 98 cm, di Vincent van Gogh.

Per la prima volta in assoluto, in occasione del decimo anniversario del TMRF, l’opera verrà esposta a TEFAF Maastricht prima del restauro, ospitata in uno spazio ad hoc della Fiera. Successivamente, verso la fine dell’estate, il progetto di recupero verrà avviato all’interno del deposito del Boijmans, dove i visitatori potranno seguirlo passo a passo.

I festeggiamenti dei dieci anni del TMRF, inclusa la presentazione del quadro di van Gogh alla Fiera di Maastricht e i TEFAF Talks dedicati, saranno realizzati in collaborazione con ICOM-CC e supportati da Aon, Supporting Partner per l’anniversario del TMRF.

De Populierenlaan bij Nuenen (Pioppi Vicino a Nuenen).

De Populierenlaan bij Nuenen (Pioppi Vicino a Nuenen), dipinto da Vincent van Gogh nel 1885, olio su tela, 78 x 98 cm, è stata la prima opera dell’artista a entrare, nel 1903, nella collezione di un museo pubblico, donata da 26 amici del Museo. Van Gogh dipinse il quadro a Nuenen nel 1885, ma si ritiene che abbia aggiunto degli ulteriori tocchi di pittura successivamente, una volta a Parigi, rendendolo di fatto uno dei più importanti pezzi del suo corpus di opere.

Dopo quasi 140 anni, il quadro necessita di un restauro: gli strati di pittura sono instabili, in parte perché van Gogh lo realizzò sopra un dipinto preesistente, causando problemi di adesione. Pertanto, il processo di restauro si concentrerà sul consolidamento della pittura instabile e sulla possibilità di rimuovere la vernice.

Il processo di restauro

Il processo verrà condotto e supervisionato dalla pittrice e conservatrice Erika Smeenk-Metz. Attualmente il museo sta conducendo una ricerca tecnica sui materiali impiegati nel quadro in collaborazione con gli specialisti della Rijksdienst voor het Cultureel Erfgoed (Agenzia per il Patrimonio Culturale) e del Museo di Van Gogh. L’indagine è volta a comprendere se la vernice finale possa essere rimossa senza danneggiare gli strati originali di pittura, al fine di migliorare l’estetica dell’opera. Questo consentirebbe inoltre di effettuare una più approfondita ricerca sul dipinto sottostante, che sembrerebbe raffigurare una torre, probabilmente la Torre Vecchia vicino a Nuenen. L’esplorazione di questi strati fornirebbe la prima prova tecnica che i tocchi leggeri dell’opera furono aggiunti quando van Gogh si trovava già a Parigi.

Una ricerca così approfondita non è mai stata possibile prima d’ora, e il museo si augura di scoprire al di là di ogni dubbio quanto del dipinto sia stato realizzato a Parigi, facendo di conseguenza nuova luce sull’opera e sullo sviluppo stilistico di van Gogh come artista.

Sjarel Ex, Direttore del Boijmans Van Beuningen, ha commentato: “Il deposito del Boijmans Van Beuningen è dotato di un nuovo strumento per prendersi cura della collezione, così vasta e diversificata, di Rotterdam. Siamo felici del supporto di TEFAF ed estremamente grati che il Museum Restoration Fund porti in primo piano la cura dell’arte e del patrimonio di tutto il mondo, e che lo faccia già da 10 anni. Come luogo di ricerca e conservazione, il deposito è equipaggiato nella maniera ideale per offrire a questo capolavoro il restauro che merita”.

Nei suoi 170 anni di storia, il Museo Boijmans Van Beuningen è cresciuto fino a includere oltre 150.000 manufatti: 63.000 dipinti, fotografie, film, progetti preindustriali e oggetti di design, installazioni di arte contemporanea e sculture, oltre a 88.000 stampe e disegni. La collezione è un vero e proprio viaggio nella storia dell’arte, dal Medioevo al XXI secolo.

Hidde van Seggelen, Presidente di TEFAF, ha così commentato, “L’istituzione del Museum Restoration Fund di TEFAF ha fornito un prezioso aiuto nella conservazione di importanti opere d’arte di tutto il mondo, rafforzando l’impegno di TEFAF nei confronti della ricerca e del mondo accademico. È dunque giusto che, in occasione del decimo anniversario, il fondo abbia scelto di supportare un capolavoro olandese realizzato da uno degli artisti più conosciuti al mondo, preservandolo così per le future generazioni di visitatori del Museo Boijmans Van Beuningen”.

Giunto al suo decimo anniversario, il TEFAF Museum Restoration Fund supporta il restauro e la conservazione di opere di rilievo culturale appartenenti a musei e istituzioni di tutto il mondo. Le donazioni vengono assegnate da un comitato indipendente di esperti alle istituzioni e musei che abbiano partecipato a TEFAF Maastricht o TEFAF New York.

Gli esperti internazionali del comitato del Restoration Fund:

Rachel Kaminsky, mercante d’arte privata di New York ed ex capo del dipartimento dei dipinti degli Antichi Maestri di Christie’s, New York

Kenson Kwok, fondatore ed ex direttore dell’Asian Civilisations Museum e del Peranakan Museum di Singapore

Carol Pottasch, esperta restauratrice e conservatrice del Mauritshuis, L’Aia

Ashok Roy, scienziato del Museo e tra i maggiori esperti internazionali di materiali e tecniche dei dipinti degli Antichi Maestri europei

Sir Nicholas Penny, storico dell’arte, scrittore, ex curatore ed ex direttore della National Gallery di Londra

IL MUSEUM RESTORATION FUND

Il TEFAF Museum Restoration Fund è stato avviato nel 2012 al fine di supportare e promuovere il restauro professionale di importanti opere museali e la relativa ricerca accademica. Con un sostegno all’arte in tutte le sue forme, le sue donazioni sono aperte ai musei di tutto il mondo che vogliano farne richiesta, per conservare opere di qualsiasi epoca. Ogni anno, una somma massima di 50.000 euro viene assegnata ai progetti selezionati. Il comitato di esperti indipendenti individua generalmente due vincitori, ciascuno dei quali riceve fino a 25.000 euro per il proprio progetto di restauro.

IL MUSEO BOIJMANS VAN BEUNINGEN

Il Boijmans Van Beuningen è un museo versatile e caratteristico situato nel cuore della città portuale di Rotterdam. La sua è la sola collezione dei Paesi Bassi tanto ricca da consentire ai visitatori di esplorare la storia dell’arte occidentale dal Medioevo ai giorni nostri.

Il museo ha mantenuto stretti rapporti con i collezionisti fin dalla sua apertura (1849), prendendo il nome proprio da due di loro: Frans Boijmans e Daniël George van Beuningen. La sua collezione eclettica si deve a oltre 1700 collezionisti privati, che hanno anche contribuito alla straordinaria sotto-collezione di dipinti del XIX secolo e di opere su carta, specie nel campo dell’Impressionismo. Sono inclusi capolavori di artisti di spicco come Monet, Cézanne, Pissarro, Renoir e Degas, oltre a dipinti di Maestri olandesi quali Breitner e Van Gogh, tra cui Pioppi Vicino a Nuenen e Ritratto di Armand Roulin.

In seguito alla massiccia ristrutturazione del museo, le sotto-collezioni possono viaggiare verso altre istituzioni olandesi ed estere. Nel frattempo, il deposito del Boijmans Van Beuningen è stato ufficialmente aperto al pubblico, primo spazio simile al mondo reso accessibile. Si tratta di un edificio sempre al lavoro: qui le opere vengono pulite, conservate, restaurate, imballate, disimballate, trasportate, e molto altro. Il deposito offre ai visitatori uno sguardo dietro le quinte del mondo museale, mostrando quanta cura occorra al mantenimento di una collezione d’arte di oltre 151.000 pezzi.

TEFAF
TEFAF è una fondazione no profit che sostiene l’esperienza e la varietà della comunità globale dell’arte, come dimostrano gli espositori selezionati per le sue due Fiere annuali di Maastricht e New York. TEFAF si pone come guida esperta per i collezionisti privati e istituzionali del mercato globale dell’arte, ispirando appassionati e compratori d’arte di tutto il mondo.

TEFAF New York si terrà a Park Avenue Armory dal 6 al 10 maggio 2022, con anteprima solo su invito il 5 maggio.

TEFAF Maastricht si terrà al MECC di Maastricht dal 25 al 30 giugno 2022, con anteprima solo su invito il 24 giugno e fino alle ore 14 del 25 giugno.

TEFAF MAASTRICHT
TEFAF Maastricht è ampiamente riconosciuta come la fiera d’arte, antiquariato e design più importante del mondo. Con oltre 280 espositori di spicco provenienti da più di 20 nazioni, TEFAF Maastricht è la vetrina delle opere d’arte più prestigiose disponibili ogni anno sul mercato. Oltre alle sezioni tradizionali come dipinti degli Antichi Maestri, antichità e opere classiche, che interessano circa metà della Fiera, propone ai visitatori anche arte moderna e contemporanea, fotografia, gioielleria, design del XX secolo e opere su carta.

TEFAF NEW YORK

TEFAF New York è stata fondata all’inizio del 2016, originariamente sotto forma di due fiere d’arte ospitate ogni anno a Park Avenue Armory: TEFAF New York Fall e TEFAF New York Spring. Oggi, TEFAF New York è un unico evento annuale che unisce arte moderna e contemporanea, gioielleria, antichità e design, grazie alla partecipazione di circa 90 dei maggiori galleristi di tutto il mondo. Tom Postma Design, noto per il suo lavoro innovativo per i più importanti musei, gallerie e fiere d’arte, ha progettato per la Fiera un design che interagisce con lo straordinario spazio che la ospita, aggiungendo un tocco al tempo stesso leggero e contemporaneo. Gli stand degli espositori si snodano lungo l’iconico edificio dell’Armory, abbracciando la Wade Thompson Drill Hall e raggiungendo le sale al primo e secondo piano dedicate alle ricostruzioni storiche, così da creare una Fiera dall’impatto e spessore senza precedenti per la città di New York.

AXA XL

TEFAF e AXA XL, suo Partner Principale, condividono la stessa filosofia: nell’arte, c’è molto più di ciò che si vede.

AXA XL, divisione di AXA specializzata nella gestione dei rischi più complessi, fornisce prodotti e servizi assicurativi e di gestione del rischio ad aziende di varie dimensioni, da quelle medie fino alle grandi multinazionali, oltre a soluzioni di riassicurazione per le compagnie assicurative a livello globale. Collaboriamo con chi fa progredire il mondo. Per saperne di più: www.axaxl.com.

CONTATTI STAMPA

GLOBAL

Magda Grigorian, magda.grigorian@tefaf.com

Bernadette Kiekenbeck, bernadette.kiekenbeck@tefaf.com

ITALIA

Studio Esseci – Sergio Campagnolo

Roberta Barbaro | roberta@studioesseci.net

www.tefaf.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.