Anche le Marche rendono onore all’immenso Merisi!

Sabato 18 dicembre 2010, a Forte Malatesta, è in programma “Serata Caravaggio” per celebrare il quarto centenario della morte del grande artista. In linea con le grandi celebrazioni che si sono svolte in tutta Italia, anche ad Ascoli Piceno si terrà una “Serata Caravaggio” nella suggestiva location del recuperato Forte Malatesta, alla scoperta dell’irresistibile appeal dell’Artista, attraverso contributi letterari, fotografici, musicali e cinematografici.

A Roma l’afflusso – record di 600.000 presenze, con picchi di 11.000 visitatori in 24 ore, alla mostra-evento ideata per celebrarlo e ospitata presso le Scuderia del Quirinale.

Addirittura una “notte bianca” dedicata al Pittore della Luce, lo scorso luglio a Roma, con trentamila persone, in fila fra chiese e musei, in un’atmosfera da festa popolare.

Ad aprire l’evento la presentazione del libro “La Bibbia di Caravaggio” del critico d’arte e di cinema Mario Dal Bello, con la lettura di abstract da parte dell’attore trentino Gil Ferrara, il tutto accompagnato dalle suggestioni musicali dei Solisti della Marca.

La serata proseguirà con un contributo teologico di Don Francesco Mangani su “Caravaggio, pittore dell’Incarnazione”. A seguire il fotografo Antonio Barrella/Studio Orizzonte di Roma, presenterà “LUX”, un progetto fotografico dagli echi caravaggeschi, realizzato per la collezione d’arte Daniel Swarovski nel 2000, disegnata da Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Stefano Ricci. Non mancherà inoltre un piccolo “giallo” sulla presunta presenza di un Caravaggio ad Ascoli, su cui relazionerà la ricercatrice Laura Castelli.

A conclusione della serata un’inedita “chicca”, la proiezione del docu-film Caravaggio l’ultimo tempo, del regista Mario Martone, attualmente nelle sale con il film Noi credevamo.

A far da cornice all’evento ci sarà l’esposizione di carte geografiche del ‘500 appartenenti alla collezione privata di Gianni Brandozzi che ripercorreranno gli itinerari caravaggeschi in un “tour” ideale dei luoghi in cui si è dipanata l’avventura umana ed artistica del grande maestro lombardo.

L’evento è stato ideato dalla giornalista Pina Traini, con il patrocinio del comune di Ascoli Piceno e la collaborazione di FAS Editori, YourPersonalCouncil.com, Giulia Mancini e Francesca Cantalamessa.

La mostra “LUX” di Antonio Barrella/Sudio Orizzonte sarà ospitata da Gennaio presso lo spazio espositivo della “Galleria Insieme”, dell’architetto Anna Laura Petrucci.

Info. sito web http://www.comune.ascolipiceno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.