Mostra “Oro, seta e altro” di Natalina Botter e Emanuela Lorenzon

Sabato 25 marzo 2017 alle ore 18.00 presso lo Spazio Paraggi verrà inaugurata la nuova mostra “Oro, seta e altro” di Natalina Botter e Emanuela Lorenzon. Due artiste della nostra città che desiderano esporre presso i nostri spazi opere realizzate con cuore, passione e molta personalità. Studi e ricerche le hanno condotte alla realizzazione di oggetti di estremo valore artistico.

Natalina Botter
Nata a Treviso in una famiglia di artisti e noti restauratori, è cresciuta a contatto con l’arte e la cultura. Giovanissima si è avvicinata alla pittura, acquisendo la tecnica del restauro di quadri su tela dal maestro Giuseppe (Bepi) Fini e del restauro di affreschi lavorando con il padre Mario. E’ stata più volte collaboratrice di Giuseppe Mazzotti nell’allestimento di mostre come quella su Arturo Martini a Santa Caterina nel 1967 e quella sulle ville Venete a Piazzola sul Brenta nel 1978 . Sempre a fianco di questo maestro ha iniziato a divulgare sia in Italia sia all’estero la conoscenza del patrimonio storico e artistico della sua città e del Veneto. Attingendo al suo ampio repertorio di conoscenze e di esperienze, continua a dedicarsi alla diffusione delle espressioni culturali del territorio; da molti anni è impegnata nel settore del turismo come guida e interprete. Appassionata di viaggi e predisposta ai contatti internazionali, si è laureata in Lingue e Letterature Straniere e ha insegnato nelle scuole superiori cittadine, senza però mai abbandonare disegno, pittura a olio, fotografia e acquarello. Disegna e dipinge su carta, tela, legno…guarda attraverso l’obiettivo per cogliere l’immediatezza di un gesto quotidiano, le modulazioni della luce sul paesaggio. Ha appreso l’arte del batik da Raffaella Tassinari, artista e docente trevigiana e, con l’aiuto della sua magistrale pennellata, ha realizzato varie sete. Popolati da elementi naturalistici che veicolano “ emozioni profonde “, i lavori di Natalina Botter presentano talvolta “ esplosioni “ cromatiche che li rendono originali e riconoscibili. L’intera tavolozza cattura gamme di colore, trasparenze e bagliori propri dell’atmosfera che avvolge le città sull’acqua, come la nativa Treviso. E’ stata insignita di premi e riconoscimenti, sia in ambito artistico che culturale.

Emanuela Lorenzon
Consegue la laurea in Lingue e Letterature Straniere e insegna in diverse scuole di Treviso e Provincia.
La passione per l’arte e la curiosità per i manufatti del passato e del presente la inducono a confrontarsi con la complessità di linguaggi nuovi e a ricercare forme espressive personali, che divengono gradualmente percorso di ideazione del gioiello, “di quell’oggetto che meglio rappresenta il vissuto”. Sia esso prezioso o meno, antico o recente, è sempre stato ed è “segno di appartenenza” a un tessuto sociale, un’epoca, un luogo… Nella cultura artistica di questo territorio appaiono allora particolarmente significativi sia gli ornamenti dell’antichità, come le collane “torquis“, le perle “a meandro“, le fibule in bronzo, risalenti alle civiltà paleovenete e conservate nel Museo Civico di Santa Caterina – Treviso, sia le opere contemporanee di design, quali i gioielli di Afra e Tobia Scarpa, divenuti koinè cosmopolita. Preparazione e fomazione trovano a Treviso un punto di riferimento autorevole nell’attività poliedrica di Paolo Guolo, disegnatore, fotografo, scultore. L’Apprendimento viene consolidato dalla frequenza di un corso di disegno nel settore orafo presso l’I.RI.GEM. di Rosà – Vicenza. Nella collezione sono presenti oggetti aderenti alla tradizione, come pure altri di forma più spiccatamente geometrica, fino a giungere ai “non-preziosi“, i “remainders“, realizzati con le rimanenze di materiali vari.

“Il mondo del gioiello è caleidoscopico, appassiona e incanta chi vi guarda dentro.”

Mostra “Oro, seta e altro” di Natalina Botter e Emanuela Lorenzon

La mostra sarà aperta fino a sabato 8 aprile con i seguenti orari:
mattino 9-13
pomeriggio 15-18
domenica chiuso

Per informazioni:
info@spazioparaggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.