FOTOGRAFI VENETI DEL NOVECENTO a San Vito al Tagliamento

Il Comune di San Vito al Tagliamento e il CRAF con la collaborazione della 3M Italia, del Circolo Fotografico La Gondola di Venezia, del FAST di Treviso, ed altre Istituzioni e Centri del Veneto oltre ché degli stessi Autori, ha elaborato il progetto di mostra fotografica composta di 130 fotografie tra vintages e digitali dedicata al Veneto: I Fotografi Veneti del 900, con opere degli Autori come da elenco allegato che proverranno dagli archivi del CRAF dove sono conservate ed inoltre per una parte dagli archivi dei singoli fotografi, e delle istituzioni citate che con il CRAF già collaborano da molti anni.

Il catalogo di Giavedoni editore conterrà testi di Luigi Perissinotto, docente di Filosofia del Linguaggio, Università Cà Foscari di Venezia, dell’Arch. Gianantonio Battistella, già assistente allo IUAV e all’Università di Udine, del critico Roberto Mutti, curatore della Fototeca 3M, di Nicola Bustreo per La Gondola e di Walter Liva, coordinatore del progetto.

La disponibilità del Comune di San Vito al Tagliamento di farsi carico della tappa iniziale, è di particolare rilievo poiché rappresenta un sostanziale contributo al progetto stesso e che permetterà di avviare la concreta costruzione dell’itinerario espositivo individuando le sedi successive e i tempi.

In passato, mai è stata realizzata una mostra di carattere antologico dei fotografi veneti del Novecento e quindi l’iniziativa proposta dal CRAF indubbiamente potrà essere foriera di interesse per un pubblico non solo locale. Inoltre, una mostra siffatta può essere indubbiamente considerata un evento di rilievo quantomeno europeo e quindi potrà venire trasferita in sedi espositive di alto livello in Francia e in altri Paesi europei come pure a San Pietroburgo, città con la quale il CRAF – al pari della stessa Regione Veneto – ha buoni rapporti di collaborazione.

Come ha scritto Roberto Mutti nel suo testo, “… “Ferrania” comprava agli autori la fotografie che pubblicava contribuendo così a crearsi una collezione che poi in prospettiva avrebbero rivelato il loro pregio e il loro valore…Ma un’analisi più generale permette di cogliere i tanti aspetti che hanno caratterizzato gli stili dei fotografi qui considerati: si passa dal classico reportage di strada di Toni Del Tin a quello ironico di Libero Dell’Agnese, dallo studio di un’immagine espressivamente più spigolosa cara a Sergio Del Pero ai pregevoli ritratti di Gustavo Millozzi, Giorgio Giacobbi e Pino Guidolotti fino alla ricerca di composizioni marcatamente grafiche in Pino Dal Gal e Mario Bonzuan….”.

Le opere provengono dagli archivi del CRAF (Fulvio Roiter, Gianni Berengo Gardin, Fratelli Bassotto, Roberto Salbitani) de La Gondola di Venezia e della 3M Italia, oltre che dagli archivi dei singoli autori (Pino Guidolotti, Gianantonio Battistella, Marco Zanta, Cesare Gerolimetto). Nel catalogo testi di di Luigi Perissinotto, Gianantonio Battistella, Nicola Bustreo.

Mostra aperta venerdì su appuntamento, sabato e domenica 10.30-12.30 e 15.30-9.00.

Dal 4 Novembre 2017 al 7 Gennaio 2018

San Vito al Tagliamento (PN)

Chiesa di San Lorenzo

Sito: http://www.craf-fvg.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.