Mostra: PRENDIAMO LA PAROLA Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia

Sabato 6 aprile 2018 alle 18 a Palazzo Morpurgo inaugura la mostra “Prendiamo la parola – Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia”. Il ’68 non è solo una serie di eventi, è un insieme di persone.

La mostra “Prendiamo la parola – Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia” racconta di queste persone e testimonia alcune esperienze che hanno vissuto come studenti all’università di Trieste o nelle scuole del Friuli Venezia Giulia. Questi studenti, in un momento di difficile trasformazione del mondo, affrontano i loro problemi e quelli della Società in cui vivono: le migliaia di persone che hanno voluto affrontarli, darsi degli obiettivi e sostenerli con azioni concrete, costituiscono il Movimento studentesco del nostro territorio.

Un insieme di persone che ha preso la parola, ha partecipato, ha desiderato e lottato per il cambiamento.
L’Associazione Quelli del ’68 ha raccolto materiali, foto, documenti, interventi audio e video, per restituire il clima e il senso di quell’esperienza di 50 anni fa. Un’installazione multimediale presenta il dibattito dei protagonisti di ieri sui temi al centro ancora oggi delle riflessioni odierne. Una selezione di rari e preziosi manifesti della collezione Bardellotto propone i risultati della grafica di quell’epoca che ha rivoluzionato l’arte e la comunicazione di massa.

PRENDIAMO LA PAROLA
Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia

Udine – Palazzo Morpurgo: 7 aprile – 6 maggio
GIOVEDì- SABATO: 10.00 – 13.00 / 15.00 – 19.30; Domenica: 10.00 – 13.00

Trieste – Magazzino delle Idee: 11 maggio – 17 giugno
Martedì – Sabato: 9.00 – 13.00 / 15.30 – 19.00; Domenica: 9.00 – 13.00

Mostra promossa e organizzata da:
Centro documentazione e archivio Quelli del ’68
Ente Regionale Patrimonio Culturale
Con il sostegno di: Comune di Udine – Udine Musei
In collaborazione con:
Istituto regionale per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea del Friuli Venezia Giulia
Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.